X
<svg class="herion-back-to-top"><g><line x2="227.62" y1="31.28" y2="31.28"></line><polyline points="222.62 25.78 228.12 31.28 222.62 36.78"></polyline><circle cx="224.67" cy="30.94" r="30.5" transform="rotate(180 224.67 30.94) scale(1, -1) translate(0, -61)"></circle></g></svg>
Oltre la realtà: Adolf Wölfli Un regno di 25.000 pagine

OLTRE – Viaggio nella mente di Adolf Wölfli

Oltre la realtà: Adolf Wölfli Un regno di 25.000 pagine

OLTRE – Viaggio nella mente di Adolf Wölfli

La Markus Zohner Arts Company è lieta di annunciare il lancio di un'emozionante nuova produzione teatrale sulla vita e l'eredità creativa dell'artista svizzero Adolf Wölfli. Luca Massaroli e Baptiste Vurlod, attori eccezionali e versatili, apportano sensibilità e profondità emotiva alle loro interpretazioni delle lotte psicologiche di Wölfli e del suo risveglio artistico. Il nuovo pezzo teatrale della Markus Zohner Arts Company offre uno sguardo commovente alla singolare visione interiore e al genio creativo di Adolf Wölfli.
Oltre la realtà: Adolf Wölfli Un regno di 25.000 pagine

OLTRE – Viaggio nella mente di Adolf Wölfli

La Markus Zohner Arts Company è lieta di annunciare il lancio di un'emozionante nuova produzione teatrale sulla vita e l'eredità creativa dell'artista svizzero Adolf Wölfli. Luca Massaroli e Baptiste Vurlod, attori eccezionali e versatili, apportano sensibilità e profondità emotiva alle loro interpretazioni delle lotte psicologiche di Wölfli e del suo risveglio artistico. Il nuovo pezzo teatrale della Markus Zohner Arts Company offre uno sguardo commovente alla singolare visione interiore e al genio creativo di Adolf Wölfli.
Oltre la realtà: Adolf Wölfli Un regno di 25.000 pagine

Oltre la realtà: Adolf Wölfli – Un regno di 25.000 pagine

Adolf Wölfli: oltre la realtà

Con lo spettacolo OLTRE LA REALTÀ: ADOLF WÖLFLI, UN REGNO DI 25’000 PAGINE (titolo di lavoro), la Markus Zohner Arts Company desidera dare inizio al suo progetto teatrale e di ricerca artistica pluriennale BORDERLINES. Lo spettacolo intende raccontare la storia e il percorso del pittore svizzero Adolf Wölfli.

Adolf Wölfli, uno dei grandi disegnatori del XX secolo, è nato in una piccola città del Canton Berna e ha iniziato a disegnare come paziente in clinica per malati mentali di Berna intorno al 1899. Dopo un’infanzia estremamente difficile (un padre alcolizzato cronico e violento che lascia la famiglia quando Adolfo ha sei anni, famiglia in povertà, la separazione dalla madre e poi la notizia della morte della madre all’età di nove anni, maltrattamenti e impossibilità di frequentare la scuola), Wölfli cresce come Verdingbub, come bambino appaltato da diversi contadini. Dopo due tentativi di stupro su minori, nel 1890 viene condannato a due anni di carcere, che sconta nel penitenziario di Sankt Johannsen (com. Gals). In seguito a un terzo tentativo di stupro viene internato nella clinica psichiatrica di Waldau (1895). All’età di 35 anni, nel 1899 inizia a disegnare, scrivere e comporre.

Adolf Wölfli, essendo stato espulso da un mondo a lui ostile e brutale, ha attraversato il confine, il Borderline, per potersi creare un nuovo mondo, un mondo suo, un mondo nel quale gli era possibile vivere. Inventandosi un suo passato diverso, è riuscito a crearsi una nuova vita, una vita con un passato immaginario, una vita che solo era possibile in una realtà nuova, diversa da quella brutale, una realtà solo sua, positiva, una realtà all’interno della quale riusciva a trasformare i dolori in colori, le urla in note, gli incubi in parole. Una realtà che le persone rimaste al di là del confine, del Borderline, hanno chiamato pazzia.

Nella creazione di OLTRE LA REALTÀ: ADOLF WÖLFLI – Un regno di 25.000 pagine ci interessa specificatamente questo passaggio, questa rottura di un confine che separa il mondo in regola con le normative sociali da quello nel quale vigono altre regole, altri tipi di logica, altre necessità e altre maniere di comportarsi. Sempre questo passaggio da una parte all’altra del borderline è dettato da dolori immensi, è frutto di sofferenze enormi. Detto all’inverso: senza pressione, senza forte necessità e senza sofferenza l’uomo non attraverserebbe questo tipo confine. Nel caso di Adolf Wölfli questa pressione proveniente da sofferenze enormi è stata ingente e, nonostante tutte le problematiche annesse, per sua fortuna ha trovato rifugio e protezione dalle realtà brutali esteriori, permettendogli una trasformazione del buio dell’orrore passato in luce e in espressione artistica.

Prima assoluta: Lugano, 17 novembre 2023

Testo e regia: Markus Zohner

Drammaturgia: Patrizia Barbuiani

Cast: Patrizia Barbuiani, Luca Massaroli, Valea Völcker, Baptiste Vurlod

Scenografia e Interaction Design: Sandro Pianetti

Video e fotografia: Patrick Botticchio, Primitive Films

Suno: Studio Radio Petruska

Linea grafica: Edy Ceppi

Assistenza di produzione: Elisabetta Preite

REPLIKA anno 2052 – Oscar and Arianna having Ice Cream in Utòpia

REPLIKA anno 2052 – il nuovo spettacolo della Markus Zohner Arts Company

Con il nuovo spettacolo REPLIKA anno 2052 la Markus Zohner Arts Company proietta le sue ricerche teatrali in un futuro vicino: Siamo nel 2052, a trent'anni da oggi. Uniamo i dati dispersi su vari cloud e computer, per permettere la ricreazione dell'esistenza umana attraverso un avatar tridimensionale, composto dai nostri ricordi registrati nella rete delle reti. Continuerai a esistere, anche quando non esisterai più. Preparati a incontrare la tua vera natura virtuale.
REPLIKA anno 2052 – Oscar and Arianna having Ice Cream in Utòpia

REPLIKA anno 2052 – il nuovo spettacolo della Markus Zohner Arts Company

Con il nuovo spettacolo REPLIKA anno 2052 la Markus Zohner Arts Company proietta le sue ricerche teatrali in un futuro vicino: Siamo nel 2052, a trent'anni da oggi. Uniamo i dati dispersi su vari cloud e computer, per permettere la ricreazione dell'esistenza umana attraverso un avatar tridimensionale, composto dai nostri ricordi registrati nella rete delle reti. Continuerai a esistere, anche quando non esisterai più. Preparati a incontrare la tua vera natura virtuale.
REPLIKA anno 2052 – Oscar and Arianna having Ice Cream in Utòpia

REPLIKA anno 2052 – il nuovo spettacolo della Markus Zohner Arts Company

Con il nuovo spettacolo REPLIKA anno 2052 la Markus Zohner Arts Company proietta le sue ricerche teatrali in un futuro vicino: Siamo nel 2052, a trent'anni da oggi. Uniamo i dati dispersi su vari cloud e computer, per permettere la ricreazione dell'esistenza umana attraverso un avatar tridimensionale, composto dai nostri ricordi registrati nella rete delle reti. Continuerai a esistere, anche quando non esisterai più. Preparati a incontrare la tua vera natura virtuale.

Discussione in sala e online dopo lo spettacolo TOTENTANZ – i diari, in diretta dal Teatro Foce di Lugano

Avendo ricevuto tante domande inerenti alle tematiche di TOTENTANZ – i diari, abbiamo deciso di aprire una discussione, di seguito allo spettacolo.‌‌

Chi verrà in teatro potrà partecipare di persona alla discussione, per chi invece segue da casa abbiamo attivato il sistema chat, di fianco allo stream video.

Così senza lasciare la piattaforma, anche da casa sarà possibile porre domande o inviare commenti, ai quali la compagnia potrà rispondere in diretta.‌‌

Il tutto sarà molto semplice: alla fine dello spettacolo passeranno i titoli di coda, e la compagnia sarà pronta per le tue domande, idee, osservazioni.‌‌‌‌

Per partecipare  alla discussione da casa, online: il chat si trova accanto alla finestra del video, e qui.

Replica del 25 aprile 2021

Discussione in sala e online dopo lo spettacolo TOTENTANZ – i diari, in diretta dal Teatro Foce di Lugano

Avendo ricevuto tante domande inerenti alle tematiche di TOTENTANZ – i diari, abbiamo deciso di aprire una discussione, di seguito allo spettacolo.‌‌

Chi verrà in teatro potrà partecipare di persona alla discussione, per chi invece segue da casa abbiamo attivato il sistema chat, di fianco allo stream video.

Così senza lasciare la piattaforma, anche da casa sarà possibile porre domande o inviare commenti, ai quali la compagnia potrà rispondere in diretta.‌‌

Il tutto sarà molto semplice: alla fine dello spettacolo passeranno i titoli di coda, e la compagnia sarà pronta per le tue domande, idee, osservazioni.‌‌‌‌

Per partecipare  alla discussione da casa, online: il chat si trova accanto alla finestra del video, e qui.

Replica del 25 aprile 2021

© Site and content by Markus Zohner Arts Company