Un’ Odissea semplice e fresca, divertente e stupefacente come non l’avreste mai immaginata. Un esilarante viaggio nel mondo fantastico evocato da uno dei capolavori di Omero.

La Markus Zohner Arts Company, è lieta di riproporre alle Scuole della Svizzera italiana il suo classico: ODISSEA, con Patrizia Barbuiani e Markus Zohner.

Narrare le avventure di Odisseo (Ulisse alla latina), interpretare figure epiche, umane e sovrumane, ricreare paesaggi fantastici, vuole essere uno stimolo e lo spunto per avvicinarsi alla mitologia greca, una fonte inesauribile alla quale hanno attinto oltre alla letteratura anche la pittura, la musica, il teatro. Partendo dal concilio degli Dei che faranno da filo conduttore al racconto, attraverso cori che narrano le gesta dei protagonisti, si svilupperanno le ardimentose avventure dell’eroico acheo.

Un’Odissea semplice e fresca, divertente e stupefacente come non l’avreste mai immaginata. Un esilarante viaggio nel mondo immaginario evocato da uno dei capolavori di Omero. È un intenso, ironico e umano ritratto dell’astuto Ulisse che prende vita con ritmo e movimento attraverso l’intelligenza, l’inventiva, l’originalità di una regia godibilissima. Questa compagnia teatrale internazionale pluripremiata in tutto il mondo presenta una rilettura moderna dell’opera di Omero sul rocambolesco viaggio di ritorno a Itaca di Ulisse, sulle sue speranze, sulle sue debolezze, sulle sue avventure eroiche nell’affrontare e sconfiggere le insidie delle Sirene, del Ciclope, di Polifemo, di Circe, di Scilla e Cariddi e dei vari pretendenti al trono. Uno spettacolo folgorante pieno di ritmo, movimento, fantasia, originalità, dal quale scaturisce un ritratto inedito sull’eroe acheo, intenso, ironico, umano.

Abbiamo voluto trovare un esempio di storia che fosse nel contempo istruttivo, avvincente e mettesse i ragazzi nella condizione d’immedesimarsi con un eroe positivo. Così la nostra scelta è caduta sull’Odissea di Omero, sulle figure di Ulisse, Telemaco e Penelope che malgrado le continue avversità non perdono mai la speranza di potersi riabbracciare e riusciranno a riunificarsi dopo venti lunghissimi anni di distacco. Dal suo esordio lo spettacolo Odissee ha viaggiato per mari e per terra valicando oltre le Alpi anche l’Europa. Lo spettacolo infatti è stato presentato in molte città della Russia fino alla lontana Siberia, nei paesi baltici, in Pakistan, in Armenia, in Iran, in Egitto, in Turchia, persino nella sua terra natia, la Grecia, ottenendo ovunque ampi consensi di critica e di pubblico.

Per mantenere un’atmosfera indispensabile d’intimità necessaria al racconto, riteniamo che il numero di allievi non debba superare il centinaio. L’interscambio di emozioni e di sensazioni, il coinvolgimento, il valore del racconto stesso necessitano una vicinanza, un contatto stretto con il pubblico.

Le necessità tecniche per lo spettacolo sono minime.

  • Sala o aula oscurabile
  • spazio/palco di m 3×3
  • Fondale neutro
  • Luci da concordare

 

Argomenti

Argomento dell’Odissea è il ritorno di Odisseo (o Ulisse in latino), dopo la distruzione di Troia da lui progettata, alla sua Itaca, l’isola in cui è nato e di cui era re, perché molti sono i fatti accaduti durante la sua prolungata assenza. Dal momento in cui Odisseo abbandona l’isola di Ogigia a quello in cui recupera il suo regno sono narrati quaranta giorni d’azione, ma vengono rievocati eventi di un viaggio durato nove anni. Omero con i suoi due poemi epici Iliade e Odissea descrive ciò che era reale. Intensamente reale è il mondo esteriore dell’Iliade, così come intensamente reale è il mondo interiore dell’Odissea.

Raccontare una storia è una forma pura di teatro che non si avvale di effetti, costumi, scenografie ma esplora il fantastico stimolando l’immaginazione e la fantasia del bambino. Attraverso la parola, il gesto, la voce, il movimento e altre tecniche teatrali si crea un mondo immaginario che diventa reale. Eroi, mostri raccapriccianti, esseri invisibili, dei e semidei animeranno e popoleranno le storie attraverso la narrazione ed esploreranno il mondo fantastico dell’Odissea.

 

La compagnia

La MARKUS ZOHNER ARTS COMPANY, nel 2022 compie 35 anni di attività teatrale. Produce spettacoli teatrali, progetti artistici, podcast, offre masterclasses per teatranti, realizza esposizioni, mostre fotografiche e multimediali. Ha presentato le proprie produzioni in teatri e festival di tutto il mondo che hanno portato la compagnia a vincere molteplici premi teatrali, fra cui, nel 2000 il prestigioso Premio Svizzero della Scena.

La compagnia fino ad oggi ha dato vita a più di oltre 30 produzioni teatrali, di cui 15 in coproduzione con teatri e/o compagnie teatrali all’estero, portando la compagnia in tournée in tutto il mondo.

Fra gli ultimi progetti è C.U.T! LA COLPA – progetto multipiattaforma intorno alla fallibilità dell’anima umana nasce “RADIO SCATENATA”, progetto radiofonico con detenuti del penitenziario La Stampa di Lugano, dal quale scaturiscono poi gli spettacoli teatrali “Proust In Prison” e “La Colpa”.

La compagnia crea RADIO PETRUSKA, progetto radiofonico che si occupa della produzione di serie di podcast tra cui “The Sense of Life” e “La creazione del mondo” la compagnia si dedica a incontri con artisti e scienziati di fama mondiale che sono alla ricerca delle origini del tutto (ascolti e download podcast: www.radiopetruska.com).

Indagando sulla manipolazione dell’immaginario comune attraverso le storie raccontate dai media, dalla religione e dalla politica, nasce CAPPUCCETTO INFRAROSSO, spettacolo teatrale radiofonico (2016).

Con la nuova produzione RADIO FRANKENSTEIN, spettacolo teatrale realizzato in collaborazione con il Joint Research Centre della Commissione Europea, in bilico fra arte e scienza, la ricerca ruota intorno la tematica della creazione e manipolazione del corpo umano e delle sue parti, partendo dagli sviluppi tecnologici più attuali. RADIO FRANKENSTEIN, 200 anni dopo la scrittura del romanzo di Mary Shelley, viene creato per RESONANCES II Festival Milano 2017, esposizione con rappresentazioni e installazioni nate dalla cooperazione tra scienziati del JRC e artisti internazionali.

A novembre 2017, nel programma Tre Soldi, è andato in onda su RAI Radio3 LEGGERE PROUST IN PRIGIONE, l’ultimo documentario radiofonico prodotto dalla compagnia.

Per il 2023/24 è in programmazione la tournée mondiale di RADIO FRANKENSTEIN.

Se foste interessati in una o più rappresentazioni per i vostri alunni vogliate contattare Luca Massaroli all’indirizzo e-mail luca@petruska.network o al numero di telefono +41 79 620 23 62.

Ascolta con cuffie: Patrizia Barbuiani e Markus Zohner parlano sulla creazione del loro spettacolo ODISSEA, sulle tournee, i viaggi, le ragioni, i significativi e le esperienze in giro nel mondo:

 

 

 

 

Available on:

ODISSEA – Spettacolo folgorante, versione per le scuole medie