Scarica adesso gratuitamente l’APP nel App Store (iOS) e in GooglePlay (Android) con immediato accesso a tutti i podcast culturali di RADIO PETRUSKA creati finora, e a quelli che verranno prodotti in futuro.
close ×
+

La luce, visibile e invisibile, e la nascita dei superammassi, con Prof. Dr. Patrizia A. Caraveo, astrofisica, Direttore dell’Istituto di Astrofisica Spaziale e Fisica Cosmica di Milano, e Markus Zohner

La luce, visibile e invisibile, e la nascita dei superammassi, con Prof. Dr. Patrizia A. Caraveo, astrofisica, Direttore dell’Istituto di Astrofisica Spaziale e Fisica Cosmica di Milano, e Markus Zohner

07/07/2015 Lugano, TI (CH)

Details

Time : 18:30
Venue : La Darsena
Address : Parco Ciani
State : TI
Zip : 6900
Phone : +41 58 866 48 00
Contact Email : info@radiopetruska.com
Contact Website : http:/zohner.com

La luce, visibile e invisibile, e la nascita dei superammassi

Prof. Dr. Patrizia A. Caraveo, astrofisica, Direttore dell’Istituto di Astrofisica Spaziale e Fisica Cosmica di Milano,
Markus Zohner

Dando il via ad un nuovo progetto teatrale e culturale pluriennale, con il ciclo di sette incontri La creazione del mondo – Dal Big Bang al pensiero umano, la Markus Zohner Arts Company, insieme a grandi scienziati del mondo dell’astrofisica, della fisica e della biologia, vuole cercare di raccontare, allo stato attuale delle scoperte scientifiche, la nascita di tutto: dell’Universo, dello spazio, del tempo, della luce, della materia inorganica e organica, della vita e, infine, del pensiero umano.

Nel secondo dei incontri, Markus Zohner insieme a Prof. Dr. Patrizia A. Caraveo, astrofisica, Direttore dell’Istituto di Astrofisica Spaziale e Fisica Cosmica di Milano, indagherà sulla nascita della luce – quella visibile e quella invisibile, e di quello che questa luce riesce a svelarci sulla storia del nostro universo. Come e da cosa si formano i superammassi, le galassie e dei pianeti extrasolari?

Prof. Dr. Patrizia Caraveo
PATRIZIA CARAVEO si è laureata in Fisica all’Università di Milano nel 1977.
Dopo un periodo all’estero, è approdata all’Istituto di Fisica Cosmica del CNR di Milano, poi confluito nell’Istituto Nazionale di Astrofisica (INAF). Dal 2002 è Dirigente di Ricerca ed è attualmente Direttore dell’Istituto di Astrofisica Spaziale e Fisica Cosmica di Milano.
Ha collaborato a diverse missioni spaziali internazionali dedicate all’astrofisica delle alte energie a cominciare dalla missione europea COS-B.
Attualmente è coinvolta nella missione europea Integral , nella missione della NASA Swift, nella missione italiana Agile e nella missione NASA Fermi, tutte in orbita e pienamente operative.
Rappresenta INAF nella collaborazione internazionale per la progettazione, costruzione e gestione del Cherenkov Telescope Array (CTA). Il suo campo d’interesse principale è il comportamento delle stelle di neutroni alle diverse lunghezze d’onda.
E’ stata tra i primi a capire il ruolo fondamentale delle stelle di neutroni nell’astrofisica delle alte energie.
In anni di sforzi volti all’identificazione della sorgente Geminga, riconosciuta come la prima pulsar senza emissione radio, ha messo a punto una strategia multilunghezze d’onda per l’identificazione delle sorgenti gamma galattiche. Per i contributi dati alla comprensione dell’emissione di alta energia delle stelle di neutroni, nel 2009 è stata insignita del Premio Nazionale Presidente della Repubblica.
Come membro delle collaborazione Swift, Fermi ed Agile ha condiviso con i colleghi il Premio Bruno Rossi della American Astronomical Society nel 2007, 2011 e 2012. Nel 2014 Women in Aerospace Europe le ha conferito l’Outstanding Achievement Award.
Fa parte della lista degli Highly Cited Researchers 2014 compilata da Thomson Reuters.

Prima e durante l’incontro, con l’hashtag #chiedipetruska il pubblico può mandare delle domande via Twitter, interagendo così con gli interlocutori.


La creazione del mondo

dal Big bang al pensiero umano
mille domande a grandi scienziati che sono alla ricerca delle origini del tutto

Cosa era in principio, se non la parola?
Cosa significa la creazione del tempo, dello spazio, della materia? Perchè nell’ Universo sembra esistere più materia che antimateria? Cosa sono i superammassi, come nascono le galassie e cosa fa esplodere una supernova? Perchè e come si forma una stella, e i pianeti sono le briciole? Ma di che cosa? Nel nostro Sole si trovano gli stessi elementi che si trovano sulla Terra? È possibile riprodurre le reazioni fisiche del Sole in laboratorio? Potrebbe questo risolvere le nostre richieste energetiche? Cosa è stato esattamente a far nascere la vita? Da dove, originariamente, arriva il materiale del quale siamo fatti? Come si è creata l’atmosfera della Terra e quanto è stabile il suo equilibrio ecologico? Quante persone il pianeta potrà ancora sopportare? Le piante hanno un’ intelligenza? Perché e in che momento è nato il pensiero umano?
Chi siamo, dunque?
Mille domande per indagare sulla nostra storia, sulla nostra provenienza, sulla nostra esistenza.
Sette incontri di Markus Zohner con grandi scienziati che sono alla ricerca delle origini del tutto.

Tutti gli eventi si terranno alla DARSENA nel Parco Ciani di Lugano, alle ore 18:30

Posti limitati. Riservazioni: +41 (0)58 866 48 00
Dettagli sulle pagine dei sigoli eventi.

06/07/2015: Il Big Bang. Il grande impulso, la genesi dello spazio, del tempo e della materia
Con Prof. Dr. Marcella Carollo, astrofisica, Direttore Dipartimento Astrofisica Extragalattica, Institute for Astronomy ETH Zurigo, e Markus Zohner

07/07/2015: La luce, visibile e invisibile, e la nascita dei superammassi
Con Prof. Dr. Patrizia A. Caraveo, astrofisica, Direttore dell’Istituto di Astrofisica Spaziale e Fisica Cosmica di Milano, e Markus Zohner

08/07/2015Supernovae. La nascita di galassie e delle stelle, il loro svilluppo, la loro vita, la loro fine
Con Dr. Giancarlo Ghirlanda, astrofisico dell’Istituto Nazionale di Astrofisica – Osservatorio Astronomico di Brera, e Markus Zohner

09/07/2015: Il Plasma. Il Sole. La Terra.
Con MER/Dr. Stefano Alberti, fisico, Centre de Recherche en Physique des Plasmas, Ecole Polytechnique Fédérale de Lausanne, e Markus Zohner

10/07/2015Storia della terra, le origini dell’atmosfera. L’antropocene
Con Dr. Frank Raes, fisico, Unità di ricerca sul cambiamento climatico per l’ambiente e la sostenibilità, Centro di ricerca dell’Unione Europea, e Markus Zohner

11/07/2015: La nascita della vita, dall’ inorganico all’organico
Con Prof. Dr. Ernesto di Mauro, Professore Ordinario di Biologia Molecolare, Dipartimento di Biologia e Biotecnologie “Charles Darwin”, Università La Sapienza, Roma, e Markus Zohner

12/07/2015: L’evoluzione della vita sulla terra e la nascita del pensiero umano.
Con Prof. Dr. Edoardo Boncinelli, professore di Biologia e Genetica presso l’Università Vita-Salute di Milano e Markus Zohner

Tutti i sette eventi vengono registrati per RADIO PETRUSKA e fanno parte del nuovo progetto pluriennale LA CREAZIONE DEL MONDO della Markus Zohner Arts Company.

Per decine di millenni, l’uomo si è spiegato i fenomeni naturali, la storia del mondo e la propria storia, attraverso delle entità invisibili, che, esistendo in dimensioni non accessibili a lui, erano responsabili della nascita di tutto, creavano le forze della natura, con miracoli le manipolavano, e infine fornivano le ragioni dell’origine degli esseri viventi e dell’uomo stesso. E l’uomo, connettendosi a queste entità, attraverso di loro si è dato dei codici etici, delle regole di comportamento, di convivenza, di socializzazione, si è dato dei valori. Fornendogli spiegazioni sia sui fenomeni naturali, sia sulle ragioni degli avvenimenti naturali e sociali, queste entità, per tutti i millenni hanno dato all’uomo un senso alla sua vita, alla sua esistenza e all’esistenza del tutto.

Negli ultimi secoli soltanto, la scienza ha fatto recedere postulati sul divino, in 100 anni ha rivoluzionato l’immagine propria dell’uomo e della sua esistenza sulla terra e nell’universo, negli ultimi 15 anni le scienze in tutti i campi hanno esplorato e scoperto in maniera sempre più vasta e profonda l’universo macroscopico e microscopico, sono riuscite ad atterrare su una cometa e a decifrare i codici della vita umana nel DNA.
Non solo per l’uomo di oggi è praticamente impossibile riuscire a seguire gli sviluppi scientifici e rimanere aggiornato sulle continue scoperte in tutti i campi, ma, insieme all’accelerata scoperta dell’universo, del mondo e della vita, con velocità vertiginosa le spiegazioni dei millenni passati e le storie correlate alle entità invisibili perdono la loro ragione di esistere nel mondo reale, e diventano fantasia, poesia, storia culturale, ricordo.
E insieme alla stessa velocità con la quale la scienza sta polverizzando le spiegazioni divine della creazione, della nostra realtà e delle nostre origini, i valori etici che l’uomo aveva affidato alle entità invisibili vanno a cadere, ed è sorto il bisogno di trovare nuove coordinate per una convivenza, per un’etica, per dei valori umani e sociali, per trovare dei nuovi punti di riferimento.

Con il ciclo di sette incontri La creazione del mondo – Dal Big bang al pensiero umano, la Markus Zohner Arts Company, insieme a grandi scienziati del mondo dell’astrofisica, della fisica e della biologia, vuole cercare di raccontare, allo stato attuale delle scoperte scientifiche, la nascita di tutto: dell’universo, dello spazio, del tempo, della luce, della materia inorganica e organica, della vita, e, infine, del pensiero umano.

 

Un progetto scientifico – culturale, alla ricerca della storia più grande di tutti i tempi, quella del nostro universo.
Con La creazione del mondo – Dal Big Bang al pensiero umano, per il festival LONGLAKE 2015, la Markus Zohner Arts Company apre ad un pubblico interessato una serie di sette appuntamenti, ponendo mille domande a grandi scienziati che sono alla ricerca delle origini del tutto.
Segui Markus Zohner Arts Company’s lavagna LA CREAZIONE DEL MONDO su Pinterest.
La luce, visibile e invisibile, e la nascita dei superammassi, con Prof. Dr. Patrizia A. Caraveo, astrofisica, Direttore dell’Istituto di Astrofisica Spaziale e Fisica Cosmica di Milano, e Markus Zohner

Skip to toolbar