RADIO FRANKENSTEIN – Lo spettacolo

 Il 17 dicembre di quest’anno, il neurochirurgo italiano prof. Canavero eseguirà il primo trapianto di testa umana. Non potendo eseguire l’intervento in Europa o in America per questioni etiche e di credibilità, il professore ha accettato di farlo in Cina. Avrà una clinica messa a sua disposizione a Harbin e un’equipe medica di 150 fra dottori e infermieri. Non si conoscono ancora le identità dei due donatori, cioè della persona che metterà a disposizione il suo corpo e quella che metterà a disposizione la sua testa per il trapianto.

Cosa ti fa essere ciò che sei? Cosa mi fa essere ciò che sono? Sei un essere umano perché hai un cuore? Perché hai degli occhi, perché hai un cervello? Perché cammini in maniera eretta, perché ti accoppi con piacere? Perché sai leggere, perché sei capace di scrivere il tuo nome, perché riesci a ricordare, perché credi di sapere di esistere?

Sei quell’uomo perché hai quel ginocchio, quel dolore alla spalla, quel cuore, quella preferenza per quel budino di vaniglia, quella fede in quel Dio, quel ricordo di quella nonna?Ha un’importanza da dove viene la tua mano? Il tuo stomaco? Il tuo canto? Ha un’importanza da dove vengono le tue parole? I tuoi reni?Ti risveglierai come uomo nuovo. Risorgerai dal disfacimento della vita, ringiovanito, abbellito, migliorato, completamente rinnovato.Con il tuo nuovo pene, creato dalle cellule coltivate del tuo cordone ombelicale.Con ovuli freschi, coltivati dalla tua propria pelle per prole senza tempo, impiantati nelle tue ovaie nuove di fabbrica, fecondati con sperma del tuo proprio patrimonio genetico, in mode che Tu, per sempre, Tu possa essere soltanto te stessa, Tu possa rimanere per sempre soltanto te stesso.Non abbia paura: non morirà. Le staccheremo soltanto dei pezzi e li sostituiremo con dei nuovi. La Sua anima sarà conservata e verrà trapiantata in una nuova presenza corporea.

Con la nuova produzione RADIO FRANKENSTEIN, spettacolo teatrale realizzato in collaborazione con il “Joint Research Center” della Commissione Europea, in bilico fra arte e scienza, la ricerca ruota intorno la tematica della creazione e manipolazione del corpo umano e delle sue parti, partendo dagli sviluppi tecnologici più attuali.

RADIO FRANKENSTEIN: New performance by Markus Zohner Arts Company from Markus Zohner on Vimeo.

CON: PATRIZIA BARBUIANI, SANTIAGO BELLO, LUCA DOMAS, ALESSANDRA FRANCOLINI, IGOR MAMLENKOV, MARKUS ZOHNER, DAVID MATTHÄUS ZURBUCHEN.
TESTO E REGIA: MARKUS ZOHNERVISUAL ARTIST E INTERACTION DESIGNER: SANDRO PIANETTICOLLABORAZIONE PRODUZIONE: DAVID MATTHÄUS ZURBUCHENASSISTENTE DI PRODUZIONE: ELISABETTA PREITE
CON IL SOSTEGNO DI: CITTÀ LUGANO, MICHELE TOGNETTI, CENTRO SOCIALE ONSERNONESE – DOTT. BEPPE SAVARY

RADIO FRANKENSTEIN viene creato per i festival HOME Lugano e RESONANCES II Festival Milano 2017, esposizione con rappresentazioni e installazioni nate dalla cooperazione tra scienziati del JRC e artisti internazionali.

Repliche 2017:

  • 9 settembre 2017 ore 20:00, Teatro Foce di Lugano
  • 9 settembre 2017 ore 21:30, Teatro Foce di Lugano
  • 10 settembre 2017 ore 18:00, Teatro Foce di Lugano
  • 10 settembre 2017 ore 19:30, Teatro Foce di Lugano
  • 13 settembre 2017 ore 18:30 Joint Research Center (JRC) dell’Unione Europea, Ispra / Italia,  RESONANCES II Festival (in inglese)
  • 15 settembre 2017 ore 17:30 Joint Research Center (JRC) dell’Unione Europea, Ispra / Italia,  RESONANCES II Festival (in inglese)
  • 15 settembre 2017 ore 19:00 Joint Research Center (JRC) dell’Unione Europea, Ispra / Italia,  RESONANCES II Festival (in inglese)
  • 24 settembre 2017 ore 18:00 Museo delle Scienze, Milano / Italia,  RESONANCES II Festival
  • 29 settembre 2017 ore 18:00 Museo delle Scienze, Milano / Italia,  RESONANCES II Festival
  • 15 ottobre 2017 ore 18:00 Museo delle Scienze, Milano / Italia,  RESONANCES II Festival

Locandina CAPPUCCETTO INFRAROSSO Markus Zohner Arts Company A3

CAPPUCCETTO INFRAROSSO PRIMA ASSOLUTA: 18 marzo 2016 ore 20:30, Lugano, Teatro Foce

Band :
Title : CAPPUCCETTO INFRAROSSO
Release Date : 03/03/2016
Label : ,

La Markus Zohner Arts Company di Lugano, nel contesto di C.U.T.! progetto teatrale culturale triennale, è lieta di presentare la sua nuova produzione teatrale: CAPPUCCETTO INFRAROSSO.

Uno spettacolo teatrale e musicale, radiofonico e assurdo, con due cantanti liriche, con un pittore brutale, con attori stellari, con una violoncellista vagante e con un compositore fuori di testa, con parole toccanti e con un lupo che è un po’ troppo sensibile.
Voci meravigliose, note che nascono sotto un arco, poesia che sprigiona colori, e colori che si tingono di parole.

 

CON: PATRIZIA BARBUIANI, ALESSANDRO MARCHETTI, LUCA MASSAROLIROBERTA NICOLÒ, LUISELLA SALA, NANDO SNOZZIMARKUS ZOHNERDAVID MATTHÄUS ZURBUCHEN
SOPRANI: FEDERICA NAPOLETANIAYUMI TOGO
VIOLONCELLO: LUCIA D’ANNA
FISARMONICA: GABRIELE MARANGONI
COMPOSIZIONE: GABRIELE MARANGONI
CONCETTO, SCENOGRAFIA E REGIA: MARKUS ZOHNER
CON TESTI DI: PATRIZIA BARBUIANI, JAKOB E WILHELM GRIMM, GABRIELE MARANGONIROBERTA NICOLÒNANDO SNOZZIMARKUS ZOHNER

CAPPUCCETTO INFRAROSSO

Uno spettacolo come non l’abbiamo mai fatto. Uno spettacolo come non esisterà mai più.
La drammaturgia ci ha lasciati, è volata via, si è alzata ad altri livelli: dove è la drammaturgia nella vita di ognuno di noi? Sì, la fine la sappiamo già. Mai sarà lieta. E per il resto? Una commedia infinita, con inizi, con fini, con lacrime e con risate, con tradimenti, uccisioni, seduzioni, sorrisi, brutalità, con intenzioni consce, subconsce e inconsce. 

CAPPUCCETTO INFRAROSSO

Le favole non esistono. Il modo migliore per farti obbedire è farti credere in una storia.
Per farti credere in una storia, il trucco più semplice e banale è quello di metterti paura.
Quando hai paura, tutti ti hanno in mano.
La paura è il contrario della libertà. Paura della malattia. Paura del buio. Paura della morte. Paura di chi ti potrebbe voler fare del male.
Mandare una bambina da sola in un bosco buio è grave. Mangiare una bambina indifesa è altrettanto grave. Ma far diventare tutto il mondo un unico bosco buio pieno di lupi è ancora molto più grave.
Paura. Del. Lupo.

CAPPUCCETTO INFRAROSSO

Storie, media, religioni, politica, partiti, economia. Tutti a raccontarci storie, per vaccinarci con i loro contenuti, per infonderci le loro teorie e, soprattutto, per farci credere nel loro significato che danno a tutto: la vita secondo il vangelo dell’economia, la realtà secondo il vangelo dei media, la morte secondo il vangelo di Luca. Tutti a farci credere le loro storie, le loro drammaturgie. Per riuscirci si usa il trucco più semplice e banale: metterci paura.
Paura. Del. Lupo.

CAPPUCCETTO INFRAROSSO

Ma: non cullarti nella certezza che la storia è semplice come te la raccontano. Ogni storia ha tante verità come ha tante persone che l’ascoltano.
Quello che viene detto, viene detto da te, spettatore.
Quale storia è semplice?
Dove sta la chiarezza?
Cos’è una storia, oltre la storia?

L’invisibile di Cappuccetto: la radiazione calorica, osservata nella banda elettromagnetica con la frequenza sotto il rosso.
Calore, lunghezza d’onda tra 700 nm e 1 mm.

 

CAPPUCCETTO INFRAROSSO

Prima assoluta: venerdì 18 marzo 2016, ore 20:30

Repliche: sabato 19 marzo, ore 20:30, domenica 20 marzo, ore 17:30

Teatro Foce, Via Foce 1, CH – 6900 Lugano

 

CAPPUCCETTO INFRAROSSO

Con:

Patrizia Barbuiani
Alessandro Marchetti
Luca Massaroli
Roberta Nicolò
Luisella Sala
Nando Snozzi
Markus Zohner
David Matthäus Zurbuchen

Soprani:

Federica Napoletani
Ayumi Togo

Violoncello:

Lucia D’Anna

Fisarmonica:

Gabriele Marangoni

Composizione:

Gabriele Marangoni

Concetto, scenografia e regia:

Markus Zohner

Con testi di:

Patrizia Barbuiani
Jakob e Wilhelm Grimm
Gabriele Marangoni
Roberta Nicolò
Nando Snozzi
Markus Zohner

Assistenza alla produzione:

Luca Bagiante
Elisabetta Preite

Tecnica audio:

RADIO PETRUSKA, Studio XRaY, Lugano

Fotografia e filmmaking:

Patrick Botticchio

Linea grafica:

Edy Ceppi

Produzione:

Markus Zohner Arts Company, Lugano, nel contesto di C.U.T.! progetto teatrale culturale triennale
Rivolto ad un pubblico adulto.

 

Con il sostegno di: Città Lugano, Repubblica e Cantone Ticino

 

Locandina CAPPUCCETTO INFRAROSSO Markus Zohner Arts Company A3


Nando Snozzi, artista, teatrante

Band :
Title : Nando Snozzi, artista, teatrante
Release Date : 12/02/2016
Label : , , , ,

Considerando la situazione del pianeta-terra e applicando l’espressione creativa come scopo di vita e di resisternza, con esposizioni e azioni pittoriche tento di contribuire a diffondere il sentimento che l’arte non teme né arroganze né soprusi, ma che promuove dubbi sulle certezze sbandierate da altoparlanti telegenici che fanno dell’essere umano materiale di lucro.
Mi piace la vita perché è una precarietà stabile e sicura.
Sono un po‘ fuorilegge e mi addestra a vivere il meglio possibile in un piccolo viaggio pirata. Mi sente un’unità crepuscolare ed sono un pessimo ottimista.


Blood_Red_Riding_Hood_ Markus Zohner Theater Compagnie_logo goccia_Web_BIG

BLOOD RED RIDING HOOD: Gabriele Marangoni, musicista | Markus Zohner: C.U.T.! The Sense of life

Band :
Title : BLOOD RED RIDING HOOD: Gabriele Marangoni, musicista | Markus Zohner: C.U.T.! The Sense of life
Release Date : 25/01/2015
Label : , , , , , , , ,


La decima puntata di THE SENSE OF LIFE!
Nel contesto del suo progetto culturale triennale C.U.T.! la Markus Zohner Arts Company con il suo progetto radiofonico RADIO PETRUSKA – The Sense of Life, porta un incontro fra Gabriele Marangoni, musicista, e Markus Zohner.

Da Lugano a Milano, passando per Bellinzona e Losone. Dalla primavera del 2012 – data della prima performance, la prima BLOOD DROP – ad oggi il progetto BLOOD RED RIDING HOOD ha fatto molta strada, non soltanto in termini fisici – 17 blood drops – ma soprattutto sul piano artistico e concettuale. Si è voluto sperimentare, rischiare, osare, azzardare forme e linguaggi nuovi, a cui il pubblico non era abituato. Un taglio netto con l’arte, così come si è abituati a pensare: comoda, facile, riempitivo di spazi vuoti, magari da “infilare” tra un aperitivo e il dessert. Tanta strada è stata fatta, dunque. Ma tanta ancora aspetta di essere percorsa.

 

Il trailer dello spettacolo BLOOD RED RIDING HOOD:

 

 

Il 2015, in questo senso, rappresenta una tappa molto importante per il progetto. Nei mesi a venire, infatti, le singole drops realizzate e le loro registrazioni video e audio, verranno plasmate e adattate per divenire parte integrante di una rappresentazione teatrale che debutterà nella seconda metà del 2015.

BLOOD RED RIDING HOOD è innovazione continua di pensiero e di forme, gesto vivo, tagliente, energico sempre rinnovato, mai statico e ripiegato su se stesso. É un teatro che sperimenta, nella sua creazione e nella finale messa in scena. E proprio sul “prodotto finale” da realizzare ci si è concentrati pensando allo sviluppo di questa nuova fase del progetto per i mesi a venire. Dopo le esperienze delle drops degli scorsi anni, si è cristallizzata quindi l’idea di realizzare uno spettacolo multimediale, teatrale, audiovisivo. Si tratta di una meta importante per la Compagnia, che segna il passaggio ad una fase avanzata sul piano artistico, attraverso la commistione di linguaggi e forme artistiche nuove e innovative. Non sono da escludere, dunque, telecamere e obiettivi in scena, sul palco, parte costitutiva della rappresentazione, in vista di un progetto finale più ampio e condiviso. BLOOD RED RIDING HOOD si evolve. Diventa sperimentazione di forme e linguaggi espressivi sempre più nuovi.

Gabriele Marangoni ospite di Markus Zohner, a Lugano – i due parlano di Cappuccetto Rosso, sulle simbologie e i significati di una delle favole più importanti del nostro mondo culturale.

Gabriele Marangoni, musicista | Markus Zohner: C.U.T.! The Sense of life: IL SENSO DELLA VITA

THE SENSE OF LIFE è un progetto podcast di Radio Petruska.

Ecco le ultime puntate di THE SENSE OF LIFE:
Le prossime puntate di “THE SENSE OF LIFE” saranno scaricabili dalle date seguenti:
14/09/201409:00Marco Borradori, Sindaco di LuganoPadre. Donne. Politica.
Registrazione con pubblico
28/09/201409:00Peter Schiesser, Capo redattore AZIONEVerità. Giornalismo. Omertà.
Registrazione con pubblico
12/10/201409:00Nando Snozzi, artistaRabbia. Arte. Anarchia.
Registrazione con pubblico
26/10/201409:00Luigi Pedrazzini, Ex Consigliere di StatoCammino. Avi. Sollievo.
09/11/201409:00Patrizia Barbuiani, attrice, regista, scrittriceMorte. Risata. Conoscenza.
23/11/201409:00Filippo Genucchi, Signore delle NeviGhiaccio. Corsa. Delirio.
07/12/201409:00Carmelo Rifici, regista di teatroStorie. Pubblico. Novità.
21/12/201409:00Markus Zohner, uomo di teatroFine. Inizio. Futuro.
04/01/201509:00Alessandro Marchetti, uomo di teatroRicordi. Immaginazione. Teatro.
25/01/201509:00Gabriele Marangoni, musicistaSangue. Favole. Suono.
01/02/201509:00Werner Kropik, viaggiatore, documentaristaRitorno. Viaggi. Cambiamento.
15/02/201509:00Markus Zohner | Alan Alpenfelt, RADIO SCATENATAPrigione. Cattene. Colpa.
01/03/201509:00Anna Maspero, viggiatrice, scrittriceAvventura. Mondo. Donna.
15/03/201509:00Claudio Chiapparino, operatore culturaleBambini. Dio. Compito.
Servizio a domicilio! Vuoi che ti spediamo a casa le prossime puntate appena uscite? Mandaci il tuo indirizzo e-mail:

Il programma C.U.T.! The Sense of Life è un dialogo a cui tutti prendono parte. Gli interrogativi sono rivolti all’ospite, ma anche al suo interlocutore e a tutti gli ascoltatori. Tutto viene messo in gioco e si correre il rischio di non avere delle risposte. Il mistero della vita è come una lesione, che non può essere anestetizzata solamente per non percepirne il dolore; non porsi domande sul senso della vita significa rinunciare alla possibilità di comprenderla pienamente. È necessario osare, prendersi cura di questa ferita anche se può far male. Attraverso C.U.T.! The Sense of Life la ferita si trasforma in una feritoia, in un minuscolo varco che consente di affacciarsi sul proprio mondo interiore così da scrutare e indagare la parte più misteriosa e segreta di se stessi. C.U.T.! The Sense of Life è un Audio Art Project della Markus Zohner Arts Company e fa parte del progetto triennale culturale C.U.T.!.


RADIO PETRUSKA – LA NUOVA VOCE DALLA SVIZZERA ITALIANA La Markus Zohner Arts Company lancia un nuovo concetto di radio, in forma di podcast, scaricabili dal web, che si propone di esplorare i grandi temi dell’esistenza umana, di ricercare ragionamenti, riflessioni e una verità personale. RADIO PETRUSKA mette in discussione, ed è alla ricerca di ragionamenti, di riflessioni, di una verità personale, artistica e soprattutto umana in grado di arrivare al centro di questioni vitali per l’esistenza.

CUT! The Sense of Life web Radio Petruska1 1


Alessandro Marchetti, foto: Markus Zohner

Alessandro Marchetti, uomo di teatro | Markus Zohner: C.U.T.! The Sense of life

Band :
Title : Alessandro Marchetti, uomo di teatro | Markus Zohner: C.U.T.! The Sense of life
Release Date : 04/01/2015
Label : , , , , , , , ,


La nona puntata di THE SENSE OF LIFE!
Nel contesto del suo progetto culturale triennale C.U.T.! la Markus Zohner Arts Company con il suo progetto radiofonico RADIO PETRUSKA – The Sense of Life, porta un incontro fra Alessandro Marchetti, uomo di teatro, e Markus Zohner.

Sono un uomo che dopo aver compiuto un buon percorso della sua vita, si attende di scoprire ancora meraviglie.
La strada fin qui fatta è stata dettata dalle circostanze, dalle necessità, dal dovere.
Ora, mi piacerebbe per quel poco o tanto che resta, percorrerla zizzagandola in perfetta libertà.
Chi sono per me o per gli altri.
Visto che mi state per ascoltare, forse vi interessa sapere chi sono come uomo pubblico? Sono un attore, un regista, uno scenografo, un pittore, uno scultore, in breve sono un uomo di teatro.
Che allarga i suoi orizzonti nell’arte. Il virus del teatro mi è stato trasmesso dai miei avi.
Ho tentato di togliermelo di dosso quando ero più giovane, ma non ce l’ho fatta.
Sono un uomo teatro positivo.
Nel privato sono un uomo che si interroga, l’unica certezza che mi rimane è di non avere nessuna certezza.
Ogni giorno mi rimetto in gioco ed è forse tutto qui il significato dell’esistenza.

Alessandro Marchetti, uomo di teatro | Markus Zohner: C.U.T.! The Sense of life: IL SENSO DELLA VITA

Alessandro Marchetti, figlio d’arte da tre generazioni, si forma dapprima alla scuola paterna poi a quella del grande attore goldoniano Cesco Baseggio della cui lezione fa tesoro.
Negli anni ’60 affianca all’attività d’attore, significative esperienze nel campo dell’arte pittorica.
Nel 1968, insieme con l’attrice Luisella Sala dà vita a Milano alla Compagnia TEATRO 7.
Nel 1970 riapre con successo il glorioso Teatro Filodrammatici di Milano ma la profonda esigenza di confrontarsi con pubblici e teatri diversi lo fa tornare alla Compagnia TEATRO 7, con la quale per vent’anni effettua numerose tournèe in Italia e all’estero rappresentando autori antichi e moderni. I successi più vasti li raccoglie con “Le farse della Commedia dell’Arte” che recupera da canovacci tramandati oralmente da vecchie famiglie d’arte.
Ne cura la regia, la scenografia e recita nella maschera di Arlecchino.
Dalla rivalutazione della Commedia dell’Arte quale metodologia di palcoscenico e chiave per l’invenzione di una nuova drammaturgia elabora un personale metodo di lavoro che diffonde attraverso numerosi stages. Dal 1988 collabora quale regista con troupes e teatri europei.
Sue regie sono state viste oltre che in Europa nelle Americhe, in Australia, in Giappone, Africa, Medio Oriente, Russia.
Si presenta nel suo recital “La maschera e il volto” – viaggio intorno alla Commedia dell’Arte.
In qualità di conferenziere è ospite degli Istituti Italiani di Cultura.
Ha pubblicato per Klett & Balmer il libro “Arlecchino & Co” scritto in collaborazione con M. Kunz.
Si occupa della direzione artistica di un Festival della Commedia dell’Arte in musica sul Lago Maggiore.
Nel suo piccolo Teatro Studio in Verbania tiene stages per attori e cantanti lirici.

THE SENSE OF LIFE è un progetto podcast di Radio Petruska.

Ecco le ultime puntate di THE SENSE OF LIFE:
Le prossime puntate di “THE SENSE OF LIFE” saranno scaricabili dalle date seguenti:
14/09/201409:00Marco Borradori, Sindaco di LuganoPadre. Donne. Politica.
Registrazione con pubblico
28/09/201409:00Peter Schiesser, Capo redattore AZIONEVerità. Giornalismo. Omertà.
Registrazione con pubblico
12/10/201409:00Nando Snozzi, artistaRabbia. Arte. Anarchia.
Registrazione con pubblico
26/10/201409:00Luigi Pedrazzini, Ex Consigliere di StatoCammino. Avi. Sollievo.
09/11/201409:00Patrizia Barbuiani, attrice, regista, scrittriceMorte. Risata. Conoscenza.
23/11/201409:00Filippo Genucchi, Signore delle NeviGhiaccio. Corsa. Delirio.
07/12/201409:00Carmelo Rifici, regista di teatroStorie. Pubblico. Novità.
21/12/201409:00Markus Zohner, uomo di teatroFine. Inizio. Futuro.
04/01/201509:00Alessandro Marchetti, uomo di teatroRicordi. Immaginazione. Teatro.
25/01/201509:00Gabriele Marangoni, musicistaSangue. Favole. Suono.
01/02/201509:00Werner Kropik, viaggiatore, documentaristaRitorno. Viaggi. Cambiamento.
15/02/201509:00Markus Zohner | Alan Alpenfelt, RADIO SCATENATAPrigione. Cattene. Colpa.
01/03/201509:00Anna Maspero, viggiatrice, scrittriceAvventura. Mondo. Donna.
15/03/201509:00Claudio Chiapparino, operatore culturaleBambini. Dio. Compito.
Servizio a domicilio! Vuoi che ti spediamo a casa le prossime puntate appena uscite? Mandaci il tuo indirizzo e-mail:

Il programma C.U.T.! The Sense of Life è un dialogo a cui tutti prendono parte. Gli interrogativi sono rivolti all’ospite, ma anche al suo interlocutore e a tutti gli ascoltatori. Tutto viene messo in gioco e si correre il rischio di non avere delle risposte. Il mistero della vita è come una lesione, che non può essere anestetizzata solamente per non percepirne il dolore; non porsi domande sul senso della vita significa rinunciare alla possibilità di comprenderla pienamente. È necessario osare, prendersi cura di questa ferita anche se può far male. Attraverso C.U.T.! The Sense of Life la ferita si trasforma in una feritoia, in un minuscolo varco che consente di affacciarsi sul proprio mondo interiore così da scrutare e indagare la parte più misteriosa e segreta di se stessi. C.U.T.! The Sense of Life è un Audio Art Project della Markus Zohner Arts Company e fa parte del progetto triennale culturale C.U.T.!.


RADIO PETRUSKA – LA NUOVA VOCE DALLA SVIZZERA ITALIANA La Markus Zohner Arts Company lancia un nuovo concetto di radio, in forma di podcast, scaricabili dal web, che si propone di esplorare i grandi temi dell’esistenza umana, di ricercare ragionamenti, riflessioni e una verità personale. RADIO PETRUSKA mette in discussione, ed è alla ricerca di ragionamenti, di riflessioni, di una verità personale, artistica e soprattutto umana in grado di arrivare al centro di questioni vitali per l’esistenza.

CUT! The Sense of Life web Radio Petruska1 1


Markus Zohner, uomo di teatro | Alan Alpenfelt: C.U.T.! The Sense of life

Band :
Title : Markus Zohner, uomo di teatro | Alan Alpenfelt: C.U.T.! The Sense of life
Release Date : 21/12/2014
Label : , , , , , ,


Ecco, ci siamo con la ottava puntata di THE SENSE OF LIFE! Nel contesto del suo progetto culturale triennale C.U.T.! la Markus Zohner Arts Company con il suo progetto radiofonico RADIO PETRUSKA – The Sense of Life, porta un incontro fra Markus Zohner, uomo di teatro, e Alan Alpenfelt. 

In occasione della prima assoluta dello spettacolo APOCALYPSE 2072 | end.begin, i  due parlano sulla fine del mondo, sui significati della fine per quello che la precede. Affrontano il tema dell’APOCALYPSE in tutte le sue sfaccettature: fine della nostra civilizzazione – significato umano – mondo post apocalittico – idea dell’apocalisse – domande sull’umanità, sul suo esito, sulla poesia del crollo.
Il senso di tutto, se tutto avrà una fine.
Le domande vitali: inizio, fine, morte, nascita, e quello che abbiamo da fare.
Markus Zohner e Alan Alpenfelt: IL SENSO DELLA VITA

APOCALYPSE 2072 | end.begin

Informazioni dettagliate sulla produzione, con testi, video e fotografie attraverso questo link.

Niente sarà come è stato.
Il petrolio che spinge la tua macchina che scalda la tua casa che fa crescere la tua verdura che ti porta il pesce dal mare alla montagna che produce i tuoi farmaci e i tuoi vestiti che colora lacca il mondo che lo lubrifica lo stampa e gli aggiunge il gusto di vaniglia …. si sta estinguendo per sempre. E tu con lui. Chi sono quelli che ti raccontano la favola delle risorse inesauribili, della salvezza nella crescita economica e che ci vuole l‘auto più grande, il leasing e un nuovo telefonino ogni due anni?
Ancora solo settantacinque anni e la tua attuale epoca sarà storia passata, nessun petrolio, nessuna risorsa energetica fossile, nessun riscaldamento, nessun gusto di vaniglia. E se non farai in tempo a vedere questo cambiamento, potrà ritenerti fortunato. Perché sarà triste. Molto triste.
I tuoi figli dovranno imparare a lottare per la loro acqua e non sapranno come cucinarsi le patate che sono riusciti a far crescere in un orto nascosto. Il gas? Quale gas? D’inverno i tuoi figli avranno freddo, un freddo cane, e dovranno difendere l’acqua, il terreno e quel poco che resta loro, da chi ha sete, molta più sete di loro, da chi ha fame e da chi ha bisogno di un tetto per la notte.
Ti illudi davvero che questo piccolo paradiso nel quale viviamo sarà nostro per sempre? Ci saranno dieci miliardi di altri uomini, donne e bambini, di tutti i colori e da tutte le parti del mondo, che si sposteranno perché avranno bisogno di vivere. Di sopravvivere. Anche loro. E il piccolo paradiso sarà perduto.
Una memoria del futuro. L’inizio di una nuova era, nella quale nulla sarà come noi lo immaginiamo, come noi speriamo che sia. Sarà un nuovo inizio, si. Ogni inizio è pieno di speranze. Ma è anche pieno di nostalgia. Nostalgia per il mondo perso.
Dimentica la macchina. Vieni a teatro.
APOCALYPSE 2072 | end.begin.
Ricordando l’era più grandiosa di tutti i tempi, l’era che sta per finire: la nostra.
Uno spettacolo tragicomico, veloce e lento, poetico, radicale e sincero, brutale e dolce. Uno spettacolo musicale, con musica spettacolare. 
Avrà una fine. Avrà un inizio.
 Il teatro sarà riscaldato.


THE SENSE OF LIFE è un progetto podcast di Radio Petruska.

Ecco le ultime puntate di THE SENSE OF LIFE:
Le prossime puntate di “THE SENSE OF LIFE” saranno scaricabili dalle date seguenti:
14/09/201409:00Marco Borradori, Sindaco di LuganoPadre. Donne. Politica.
Registrazione con pubblico
28/09/201409:00Peter Schiesser, Capo redattore AZIONEVerità. Giornalismo. Omertà.
Registrazione con pubblico
12/10/201409:00Nando Snozzi, artistaRabbia. Arte. Anarchia.
Registrazione con pubblico
26/10/201409:00Luigi Pedrazzini, Ex Consigliere di StatoCammino. Avi. Sollievo.
09/11/201409:00Patrizia Barbuiani, attrice, regista, scrittriceMorte. Risata. Conoscenza.
23/11/201409:00Filippo Genucchi, Signore delle NeviGhiaccio. Corsa. Delirio.
07/12/201409:00Carmelo Rifici, regista di teatroStorie. Pubblico. Novità.
21/12/201409:00Markus Zohner, uomo di teatroFine. Inizio. Futuro.
04/01/201509:00Alessandro Marchetti, uomo di teatroRicordi. Immaginazione. Teatro.
25/01/201509:00Gabriele Marangoni, musicistaSangue. Favole. Suono.
01/02/201509:00Werner Kropik, viaggiatore, documentaristaRitorno. Viaggi. Cambiamento.
15/02/201509:00Markus Zohner | Alan Alpenfelt, RADIO SCATENATAPrigione. Cattene. Colpa.
01/03/201509:00Anna Maspero, viggiatrice, scrittriceAvventura. Mondo. Donna.
15/03/201509:00Claudio Chiapparino, operatore culturaleBambini. Dio. Compito.
Servizio a domicilio! Vuoi che ti spediamo a casa le prossime puntate appena uscite? Mandaci il tuo indirizzo e-mail: 

Il programma C.U.T.! The Sense of Life è un dialogo a cui tutti prendono parte. Gli interrogativi sono rivolti all’ospite, ma anche al suo interlocutore e a tutti gli ascoltatori. Tutto viene messo in gioco e si correre il rischio di non avere delle risposte. Il mistero della vita è come una lesione, che non può essere anestetizzata solamente per non percepirne il dolore; non porsi domande sul senso della vita significa rinunciare alla possibilità di comprenderla pienamente. È necessario osare, prendersi cura di questa ferita anche se può far male. Attraverso C.U.T.! The Sense of Life la ferita si trasforma in una feritoia, in un minuscolo varco che consente di affacciarsi sul proprio mondo interiore così da scrutare e indagare la parte più misteriosa e segreta di se stessi.  C.U.T.! The Sense of Life è un Audio Art Project della Markus Zohner Arts Company e fa parte del progetto triennale culturale C.U.T.!.


RADIO PETRUSKA – LA NUOVA VOCE DALLA SVIZZERA ITALIANA La Markus Zohner Arts Company lancia un nuovo concetto di radio, in forma di podcast, scaricabili dal web, che si propone di esplorare i grandi temi dell’esistenza umana, di ricercare ragionamenti, riflessioni e una verità personale. RADIO PETRUSKA mette in discussione, ed è alla ricerca di ragionamenti, di riflessioni, di una verità personale, artistica e soprattutto umana in grado di arrivare al centro di questioni vitali per l’esistenza.

CUT! The Sense of Life web Radio Petruska1 1


LA COLPA 15 novembre 2014

LA COLPA – progetto teatrale intorno alla fallibilità dell’anima umana

Band :
Title : LA COLPA – Progetto teatrale intorno alla libertà dell'anima umana
Release Date : 14/08/2014
Label : , ,

Prima assoluta il 5-6-7 dicembre 2014 allo Studio Foce di Lugano, in tournee da autunno 2015

Con: Andrea Baldassarri, Camilla Delpero, Gabriele Marangoni, Francesca Sproccati, Markus Zohner, David Matthäus Zurbuchen

Musicista: Gabriele Marangoni

Testo e regia: Markus Zohner
Con testi di Marcel Proust.

Consulente criminologa: Laura Pedevilla

Programma di sala 2014 (PDF)

LA COLPA – Trilogia sulla fallibilità dell’anima umana, di Markus Zohner


Sei persone.

Testi. Danza. E una trama musicale impercettibile.

Dopo il progetto radiofonico RADIO SCATENATA, che vedeva come protagonisti i detenuti del carcere La Stampa, e dopo lo spettacolo teatrale interattivo PROUST IN PRISON, la Markus Zohner Arts Company, nella sua ricerca teatrale sulla fragilità e sulla fallibilità dell’anima umana, si confronta con una delle domande più essenziali dell’uomo: la colpa.

LA COLPA

Uno spettacolo che questiona, uno spettacolo che disturba, uno spettacolo che dubita.
Una rappresentazione che è una conseguenza e un’evoluzione dei precedenti lavori della compagnia con i detenuti, con persone che, secondo i parametri della nostra società, sono diventati colpevoli e che dalla stessa sono stati giudicati tali.
Un tema umano enorme che suscita grandi domande: come gestiamo questo fenomeno umano, psicologico, etico e morale davanti a noi stessi, davanti alle persone che ci circondano e di fronte alla società nella quale viviamo?
Esiste una possibilità di liberarci da una colpa?
Sono sufficienti le risposte del sistema giudiziario, le risposte della chiesa, le risposte che diamo a noi stessi, per poter andare avanti in maniera positiva, in maniera umana, in maniera serena?

Quali sono le tue colpe?
A chi il giudizio?
Quanto dobbiamo umiliarci ed essere umiliati per poter essere liberati dalla nostra colpa?

Hai rubato? Hai mentito? Hai tradito? Hai ucciso?
In RADIO SCATENATA abbiamo rivolto queste domande ai detenuti.
In PROUST IN PRISON le abbiamo rivolte agli spettatori.
In LA COLPA le rivolgiamo a noi.

Prima assoluta: 05/06/07 dicembre 2014, Studio Foce, Lugano

 

Il Trailer di RADIO SCATENATA:

 

Il Trailer di PROUST IN PRISON:

 


 

Fuori!

Fuori dalla società. Fuori dalla città. Fuori dalla nostra vista.

Fuori dai nostri pensieri.

Via, vai via, tu, tu che sei colpevole.

Colpevole di aver ucciso, di aver rubato, spacciato, violentato, truffato.

Colpevole.

E io.

Sono colpevole di aver tradito. Di mangiare carne. Di dire il falso. Di aver ucciso mia madre in ospedale. Di aver picchiato mio figlio. Di aver avuto pensieri impuri. Sono colpevole di essere nato.

La colpa.

Colpevolizzare l’altro.

Per prendere un potere su di lui.

Colpevolizzare se stessi. Per sottomettersi ad un potere.

La Colpa.

Lo strumento perfetto. Lo strumento più perfido.

Il braccio lungo invisibile, impercettibile che già agli inizi della nostra vita entra nella nostra anima per toglierci la propria volontà.

Ci sottomette.

Sotto i genitori.

Sotto una chiesa.

Sotto una società, sotto una politica, sotto una relazione.

Colpevole.

La colpa.

E il senso di colpa.

 

Lo spettacolo LA COLPA è uno sviluppo del progetto radiofonico RADIO SCATENATA, svoltosi nella prima metà del 2013, e dello spettacolo interattivo PROUST IN PRISON, rappresentato a Lugano a novembre del 2013.

LA COLPA fa parte del Progetto teatrale culturale triennale C.U.T.! nato nel 2011, che desidera accomunare, sotto l’idea del taglio, diversi progetti culturali che rientrano sotto lo stesso tema.
Le varie produzioni si completano a vicenda, interagiscono tra loro creando un unico grande contesto.
Per il pubblico e per la compagnia, l’interesse per le singole produzioni è diventato più forte, poiché sono interconnesse e si possono nutrire a vicenda.

La creazione di un orizzonte temporale più lungo e di un concetto tematico più grande sta permettendo alla compagnia di avvalersi di risorse creative, umane e finanziarie in modo più sostenibile.
Si vuole cercare una connessione artistica tra tutte le produzioni il cui intento è quello di sviluppare un grande tema, profondo ed importante, che possa fungere da fil rouge per tutti i progetti teatrali ed artistici. Le diverse produzioni artistiche sono unite da un tema comune che li pone in una prospettiva superiore.
Il progetto culturale C.U.T.!

 

Travail Anthropologie Théâtrale PROUST IN PRISON Markus Zohner Arts Company

“Le spectateur participant – Comprendre les dynamiques dans l’implication du public à l’aide du spectacle «Proust in Prison : alla ricerca di un tempo perduto» de la Markus Zohner Arts Company”
Zeno Boila: Anthropologie théâtrale et du théâtre / Ethnologie et Géographie, Universitè du Neuchâtel

Pour ce qui concerne mon expérience j’ai trouvé que les questions qui ont touché le plus les participants c’étaient celles sur le fait de quand et pourquoi avoir pleuré. Mais clairement cela dépend de la personnalité et du vécu de chaque personne. Grâce aux questions et aux parties audio j’ai pu noter des participants vraiment émotionnés, en plus aussi de ma partie j’étais très touché par l’expérience. Donc, selon moi, le fait d’impliquer activement le public porte aussi à une très forte stimulation émotive. A la fin du spectacle les acteurs nous ont demandé quoi nous allons faire après, cela pour nous montrer notre liberté d’action ; la liberté que les détenus n’ont pas. Je trouve que cette question était très importante parce que souvent dans notre vie quotidienne nous ne sommes pas conscientes de la liberté que la caractérise. Je trouve impératif le fait de prendre conscience de cette liberté.

 

 


Patrizia-Barbuiani-MORS-RIDENS-large1-1

Patrizia Barbuiani, attrice, regista, scrittrice | Markus Zohner: C.U.T.! The Sense of life

Band : , ,
Title : Patrizia Barbuiani, attrice, regista, scrittrice | Markus Zohner: C.U.T.! The Sense of life
Release Date : 09/11/2014
Label : , , , , , , ,

Eccoci con la quinta puntata di THE SENSE OF LIFE! Nel contesto del suo progetto culturale triennale C.U.T.! la Markus Zohner Arts Company con il suo progetto radiofonico RADIO PETRUSKA – The Sense of Life, dialoga con Patria Barbuiani, attrice teatrale, regista e scrittrice.
Mors Ridens, una figura goliardica, comica, irriverente che non si prende sul serio nella sua mansione di falciatrice di messe umane e che si umanizza per dialogare con esseri terrorizzati dalla sua particolare natura. Un monologo serrato, danzato, musicato, vaneggiato, oltraggiosamente mortale per comuni mortali.
Per THE SENSE OF LIFE Patrizia Barbuiani e Markus Zohner dialogheranno sulle possibilità di vedere la morte diversamente dallo scontato, di guardarla con ochhi da una comediante alla ricerca del senso della vita.

Riflessioni in cui il senso della vita e e la morte smuovono la tranquillità della quotidianità.

THE SENSE OF LIFE è un progetto podcast di Radio Petruska.


MORS RIDENS

„Adamo ed Eva vivevano nel paradiso felici e contenti, erano sani e belli e immortali finché un giorno il Padre Eterno disse loro: „Dall‘albero della conoscenza non mangerete il pomo.“ Ora Eva che conosceva solo il pomo d‘Adamo si sentì ignorante e istigata dal serpente fece quello che non avrebbe mai dovuto fare: di nascosto andò nella biblioteca del Padre Eterno e aprì l‘enciclopedia Conoscere in dodici volumi alla parola pomo. E qui lesse il suo futuro e il mio. Così sono nato, espulso, gettato, colato da un peccato, un peccato originale di origini ignote. Non sono nato da un amplesso ma da un complesso di colpa, dalla polpa di una mela addentata, gustata, ingoiata, una mela avariata.“

Mors Ridens, una figura goliardica, comica, irriverente che non si prende sul serio nella sua mansione di falciatrice di messe umane e che si umanizza per dialogare con esseri terrorizzati dalla sua particolare natura. Un monologo serrato, danzato, musicato, vaneggiato, oltraggiosamente mortale per comuni mortali.


Sito di Patrizia Barbuiani: www.barbuiani.com
I
nformazioni sulla produzione teatrale MORS RIDENS

 

 

Ecco le puntate di THE SENSE OF LIFE finora pubblicate:
Le prossime puntate di “THE SENSE OF LIFE” saranno scaricabili dalle date seguenti:
14/09/201409:00Marco Borradori, Sindaco di LuganoPadre. Donne. Politica.
Registrazione con pubblico
28/09/201409:00Peter Schiesser, Capo redattore AZIONEVerità. Giornalismo. Omertà.
Registrazione con pubblico
12/10/201409:00Nando Snozzi, artistaRabbia. Arte. Anarchia.
Registrazione con pubblico
26/10/201409:00Luigi Pedrazzini, Ex Consigliere di StatoCammino. Avi. Sollievo.
09/11/201409:00Patrizia Barbuiani, attrice, regista, scrittriceMorte. Risata. Conoscenza.
23/11/201409:00Filippo Genucchi, Signore delle NeviGhiaccio. Corsa. Delirio.
07/12/201409:00Carmelo Rifici, regista di teatroStorie. Pubblico. Novità.
21/12/201409:00Markus Zohner, uomo di teatroFine. Inizio. Futuro.
04/01/201509:00Alessandro Marchetti, uomo di teatroRicordi. Immaginazione. Teatro.
25/01/201509:00Gabriele Marangoni, musicistaSangue. Favole. Suono.
01/02/201509:00Werner Kropik, viaggiatore, documentaristaRitorno. Viaggi. Cambiamento.
15/02/201509:00Markus Zohner | Alan Alpenfelt, RADIO SCATENATAPrigione. Cattene. Colpa.
01/03/201509:00Anna Maspero, viggiatrice, scrittriceAvventura. Mondo. Donna.
15/03/201509:00Claudio Chiapparino, operatore culturaleBambini. Dio. Compito.
Servizio a domicilio! Vuoi che ti spediamo a casa le prossime puntate appena uscite? Mandaci il tuo indirizzo e-mail: 

Il programma C.U.T.! The Sense of Life è un dialogo a cui tutti prendono parte. Gli interrogativi sono rivolti all’ospite, ma anche al suo interlocutore e a tutti gli ascoltatori. Tutto viene messo in gioco e si correre il rischio di non avere delle risposte. Il mistero della vita è come una lesione, che non può essere anestetizzata solamente per non percepirne il dolore; non porsi domande sul senso della vita significa rinunciare alla possibilità di comprenderla pienamente. È necessario osare, prendersi cura di questa ferita anche se può far male. Attraverso C.U.T.! The Sense of Life la ferita si trasforma in una feritoia, in un minuscolo varco che consente di affacciarsi sul proprio mondo interiore così da scrutare e indagare la parte più misteriosa e segreta di se stessi.  C.U.T.! The Sense of Life è un Audio Art Project della Markus Zohner Arts Company e fa parte del progetto triennale culturale C.U.T.!.


RADIO PETRUSKA – LA NUOVA VOCE DALLA SVIZZERA ITALIANA La Markus Zohner Arts Company lancia un nuovo concetto di radio, in forma di podcast, scaricabili dal web, che si propone di esplorare i grandi temi dell’esistenza umana, di ricercare ragionamenti, riflessioni e una verità personale. RADIO PETRUSKA mette in discussione, ed è alla ricerca di ragionamenti, di riflessioni, di una verità personale, artistica e soprattutto umana in grado di arrivare al centro di questioni vitali per l’esistenza.


Erotikomische Geschichten aus 1001 Nacht, Markus Zohner Arts Company

Storie ErotiComiche da „Le mille e una notte”

Band :
Title : Storie ErotiComiche da „Le mille e una notte“ con Patrizia Barbuiani e Markus Zohner
Release Date : 21/03/2014
Label : , ,

  • Lo spettacolo si impone immediatamente con l’intelligenza, la fantasia, l’originalità di una cifra registica godibilissima nella sua reinvenzione di un teatro di improvvisazione. Le evocazioni di iperbolice prestazioni sessuali, tutte risolte mimicamente, sono esilaranti, di una comicità solare.IL SIPARIO, Claudio Facchinelli

Lo spettacolo mantiene come cornice il racconto di base imperniato sulla figura di Shahrazàd e del sultano Shahriyàr e sviluppa altre storie tratte da Le mille e una notte:

La storia del gobbo

Il proprietario del bagno pubblico,
sua moglie e il figlio del Gran Visir

Zeyn al-Asnam e il re dei geni

La donna che fece l‘elemosina a un povero

La storia dei tre desideri

Abu-Hasan, la cortigiana
e il tenutario della casa di piacere

La storia delle due sorelle
che invidiavano la loro sorella più giovane

Raccontare una storia è una forma pura di teatro che non si avvale di effetti, costumi, scenografie ma esplora il fantastico stimolando l’immaginazione e la fantasia. Attraverso la parola, il gesto, la voce, il movimento e altre tecniche teatrali si crea un mondo immaginario che diventa reale. Sultani, personaggi curiosi, geni, figure eroiche, eunuchi neri, cortigiane appariranno per magia, animeranno e popoleranno le storie attraverso la narrazione ed introdurranno nel mondo fantastico delle mille e una notte.

 

  • Basta poco per una festa teatrale.Libertà / Piacenza
  • Extraordinariamente buenos. Es meravilloso. EL COMERCIO / Lima
  • Une révelation!Est Vaudois / Vevey

La riduzione teatrale offerta dalla Markus Zohner Arts Company è una libera interpretazione dei testi originali.
Si è voluto mantenere lo spirito delle favole, la trama, i caratteri dei personaggi e si è cercato di approfondire le immagini spettacolari che sono alla base di questi racconti.

Il mondo arabo de Le mille e una notte ci regala con i suoi mercati, i suoi profumi, i suoi colori, la sua opulenza uno spaccato di vita quasi dimenticato e attraverso umore, saggezza, tradizioni ci offre una delle opere più importanti della letteratura mondiale.
Così fra nomi altisonanti quali Persia, Tartaria, Baghdad, Samarcanda, in bilico fra passato e presente, fra erotismo e comicità, fra sensi risvegliati e sogni ci si lascia incantare dalla magia dell‘oriente, permeare dalla voluttà e illuminare dai mille e un raggi di una notte argentata.

  • Il pubblico era entusiasta per questo fuoco d’artificio di racconti incredibili e per un gioco teatrale inimitabile. Applausi infiniti per quest’arte teatrale grandiosa.Frankfurter Neue Presse (Francoforte)
  • I due teatranti celebravano nelle storie un eccelso esempio di linguaggio del corpo virtuoso e di un uso estremamente curato della parola. Creavano una trama incredibile e accurata delle storie. Era pure Arte Teatrale, due maghi del teatro.Freie Presse (Germania)
ErotiKomische Geschichten aus 1001 Nacht, Patrizia Barbuiani, Markus Zohner, Markus Zohner Arts Company

Storie ErotiComiche da „Le mille e una notte”, Patrizia Barbuiani, Markus Zohner

 

Storie ErotiComiche da „Le mille e una notte”


Locandina CAPPUCCETTO INFRAROSSO Markus Zohner Arts Company A3

INFRARED RIDING HOOD: Cappuccetto Infrarosso

Band : ,
Title : INFRARED RIDING HOOD 2016 – la nuova produzione della Markus Zohner Arts Company
Release Date : 16/03/2016
Label : , , , , , ,

Da Lugano a Milano, passando per Bellinzona e Losone. Dalla primavera del 2012 – data della prima performance, la prima BLOOD DROP – ad oggi il progetto INFRARED RIDING HOOD ha fatto molta strada, non soltanto in termini fisici – 17 blood drops – ma soprattutto sul piano artistico e concettuale.
La Markus Zohner Arts Company di Lugano, nel contesto di C.U.T.! progetto teatrale culturale triennale, è lieta di presentare la sua nuova produzione teatrale: CAPPUCCETTO INFRAROSSO.

Uno spettacolo teatrale e musicale, radiofonico e assurdo, con due cantanti liriche, con un pittore brutale, con attori stellari, con una violoncellista vagante e con un compositore fuori di testa, con parole toccanti e con un lupo che è un po’ troppo sensibile.
Voci meravigliose, note che nascono sotto un arco, poesia che sprigiona colori, e colori che si tingono di parole.

Con: Patrizia BarbuianiALESSANDRO MARCHETTILuca MassaroliROBERTA NICOLÒLUISELLA SALANando SnozziMarkus ZohnerDavid Matthäus Zurbuchen
SOPRANI: Federica NapoletaniAyumi Togo
VIOLONCELLO: Lucia D’Anna
FISARMONICA: Gabriele Marangoni
COMPOSIZIONE: Gabriele Marangoni
CONCETTO, SCENOGRAFIA E REGIA: Markus Zohner
CON TESTI DI: Patrizia Barbuiani, Jakob e Wilhelm Grimm, Gabriele MarangoniROBERTA NICOLÒNando SnozziMarkus Zohner

CAPPUCCETTO INFRAROSSO

Uno spettacolo come non l’abbiamo mai fatto. Uno spettacolo come non esisterà mai più.
La drammaturgia ci ha lasciati, è volata via, si è alzata ad altri livelli: dove è la drammaturgia nella vita di ognuno di noi? Sì, la fine la sappiamo già. Mai sarà lieta. E per il resto? Una commedia infinita, con inizi, con fini, con lacrime e con risate, con tradimenti, uccisioni, seduzioni, sorrisi, brutalità, con intenzioni consce, subconsce e inconsce. 

CAPPUCCETTO INFRAROSSO

Le favole non esistono. Il modo migliore per farti obbedire è farti credere in una storia.
Per farti credere in una storia, il trucco più semplice e banale è quello di metterti paura.
Quando hai paura, tutti ti hanno in mano.
La paura è il contrario della libertà. Paura della malattia. Paura del buio. Paura della morte. Paura di chi ti potrebbe voler fare del male.
Mandare una bambina da sola in un bosco buio è grave. Mangiare una bambina indifesa è altrettanto grave. Ma far diventare tutto il mondo un unico bosco buio pieno di lupi è ancora molto più grave.
Paura. Del. Lupo.

CAPPUCCETTO INFRAROSSO

Storie, media, religioni, politica, partiti, economia. Tutti a raccontarci storie, per vaccinarci con i loro contenuti, per infonderci le loro teorie e, soprattutto, per farci credere nel loro significato che danno a tutto: la vita secondo il vangelo dell’economia, la realtà secondo il vangelo dei media, la morte secondo il vangelo di Luca. Tutti a farci credere le loro storie, le loro drammaturgie. Per riuscirci si usa il trucco più semplice e banale: metterci paura.
Paura. Del. Lupo.

CAPPUCCETTO INFRAROSSO

Ma: non cullarti nella certezza che la storia è semplice come te la raccontano. Ogni storia ha tante verità come ha tante persone che l’ascoltano.
Quello che viene detto, viene detto da te, spettatore.
Quale storia è semplice?
Dove sta la chiarezza?
Cos’è una storia, oltre la storia?

L’invisibile di Cappuccetto: la radiazione calorica, osservata nella banda elettromagnetica con la frequenza sotto il rosso.
Calore, lunghezza d’onda tra 700 nm e 1 mm.

CAPPUCCETTO INFRAROSSO

Prima assoluta: venerdì 18 marzo 2016, ore 20:30

Repliche: sabato 19 marzo, ore 20:30, domenica 20 marzo, ore 17:30

Teatro Foce, Via Foce 1, CH – 6900 Lugano

CAPPUCCETTO INFRAROSSO

ASSISTENZA ALLA PRODUZIONE:

Luca Bagiante
Elisabetta Preite

TECNICA AUDIO:

RADIO PETRUSKA, Studio XRaY, Lugano

FOTOGRAFIA E FILMMAKING:

Patrick Botticchio

LINEA GRAFICA:

Edy Ceppi

PRODUZIONE:

Markus Zohner Arts Company, Lugano, nel contesto di C.U.T.! progetto teatrale culturale triennale
Rivolto ad un pubblico adulto.

Con il sostegno di: Città Lugano, Repubblica e Cantone Ticino

 

Locandina CAPPUCCETTO INFRAROSSO Markus Zohner Arts Company A3

Follow Markus Zohner Arts Company’s board BLOOD RED RIDING HOOD on Pinterest.