Luisella Sala Markus Zohner Arts Company

Luisella Sala, attrice e drammaturga

Luisella Sala, attrice e drammaturga
Diplomata all’Accademia d’Arte Drammatica di Milano col premio Accademia. Con l’attore e regista Alessandro Marchetti dà vita a Milano alla Compagnia Teatro 7. Nel 1970 è chiamata per la riapertura del glorioso Teatro Filodrammatici di Milano. Maturata la bella esperienza nel teatro milanese, la profonda esigenza di confrontarsi con pubblici e teatri diversi la fa tornare alla loro Compagnia per approfondire il suo lavoro di attrice e drammaturga; viaggia per vent’anni in tournée in Italia, Europa, Africa con Pirandello, Goldoni, Ruzante ma soprattutto con “Le farse della Commedia dell’Arte” di cui cura anche la drammaturgia e che vengono rappresentate da altre Compagnie un po’ in tutto il mondo. Scrive diverse pièces teatrali, tradotte in francese, tedesco e inglese e rappresentate in Svizzera, Germania e U.S.A.. Vincitrice del primo premio di drammaturgia Donne e Teatro a Roma nel 2003 con “Un disordine necessario”. Nel 2004 vince il medesimo con “La porta aperta”. Nel 2005 vince il prestigioso premio “Calcante” della Società Italiana Autori Drammatici con “La badante”. Vince vari premi per i suoi racconti. Con Marchetti si occupa di stages internazionali sulla Commedia dell’Arte. Varie tournée in Giappone (Tokyo e Kyoto) per un confronto fra la Commedia dell’Arte e il Kyogen. E’ ospite negli Istituti Italiani di Cultura. Nel 1994 – trasferitasi a Verbania – fonda con Marchetti la Scuola di Teatro Studio per i giovani. Nel 2005 costituiscono la Compagnia Stabile del Verbano Cusio Ossola in Verbania. Fra i suoi ultimi impegni recital con musica dal vivo. Per lei Vita Teatro e Scrittura rappresentano un entusiasmante continuum.

Alessandro Marchetti Markus Zohner Arts Company

Alessandro Marchetti, attore

Alessandro Marchetti, attore
Figlio d’arte da tre generazioni, affianca all’attività d’attore e regista significative esperienze nel campo della pittura e della scultura. Nel 1968, con l’attrice Luisella Sala dà vita a Milano ad una propria Compagnia. Nel 1970 riapre con successo il glorioso Teatro Filodrammatici di Milano. La sua natura più autentica trova però riscontro misurandosi con pubblici e teatri sempre diversi: per oltre vent’anni compie numerose tournée in Italia e all’estero partecipando a vari festival internazionali con i classici del teatro italiano. Collabora quale regista-scenografo con Compagnie e Teatri europei. Sue regie, alcune delle quali a carattere operistico, sono viste oltre che in Europa anche nelle Americhe, Australia, Giappone, Africa, Medio Oriente, Russia. Con il suo recital “La maschera e il volto” – viaggio intorno alla Commedia dell’Arte – ha superato le 500 rappresentazioni. Ha pubblicato per Klett & Balmer il libro “Arlecchino & Co” (scritto in collaborazione con M. Kunz.). E’ invitato più volte in Giappone per un confronto fra la Commedia dell’Arte e il Kyogen. Nel suo piccolo Teatro Studio in Verbania tiene stages per attori e cantanti lirici. Così lo definisce la rivista “Sipario” per il lavoro svolto soprattutto per la diffusione della Commedia dell’Arte: Attore, Artista, Maestro. Nel 1994 crea la Scuola di Teatro Studio per i Giovani della Provincia del Verbano. Nel 2005 costituisce la Compagnia Stabile del Verbano Cusio Ossola con sede in Verbania. Il suo essere “figlio d’arte” ha siglato il suo lungo percorso artistico che va ora arricchendosi in nuove prospettive pittoriche (oltre alla pittura ad olio sta producendo per una mostra di pittura digitale). Il suo interrogativo: si recita nella Vita o si vive sulla Scena e nell’Arte?

Roberta Nicolò Markus Zohner Arts Company

Roberta Nicolò, giornalista freelance

Roberta Nicolò, freelance journalist
Roberta Nicolò was born on May 7th, 1972, in Lugano. After finishing the Federal Maturity in Ticino in the summer of 1993, she moved to Siena, where she studied Cultural Anthropology at the Faculty of Letters of the city. Her love for language and culture made her to found in 2009 her own communication and management agency for the cultural and non-profit sector. Roberta worked in several associative areas, organizing festivals, exhibitions and conventions, in the structuring of cultural and social projects. Knowing peculiarities, needs and difficulties of many realities, in 2013 she decided to create the project #faigirarelacultura. In July 2014 Roberta came back to Ticin, driven by the desire to rediscover his homeland and to make a contribution to its territory. As a writer she began in the fall of 2015, with the story “I am not Little Red Riding Hood”. Today, Roberta is a freelance journalist, editor of the weekly TImmagazine. Furthermore, she deals with the management and communication for culture and non-profit through the project AzionaTI, where she is also the co-founder and project manager.
Roberta Nicolò, giornalista freelance
Roberta Nicolò, nata a Lugano il 7 maggio 1972, conclusa la Maturità Federale in Ticino nell’estate del 1993 si trasferisce a Siena, dove studia Antropologia culturale, alla Facoltà di Lettere della città. Il suo amore per il linguaggio e la cultura la portano a fondare nel 2009 una propria agenzia di comunicazione e management per il settore culturale e no profit. Ha lavorato in diversi ambiti associativi, nell’organizzazione di festival, mostre e convegni, nella strutturazione di progetti culturali e sociali. Conoscere le peculiarità, i bisogni e le difficoltà di tante realtà, l’ha ha spinta a ideare, nel 2013, il progetto #faigirarelacultura. A luglio 2014 rientra in Ticino, spinta dal desiderio di riscoprire la sua terra d’origine e di dare al suo territorio un contributo. Come scrittrice ha esordito, nell’autunno del 2015, con il racconto Non sono cappuccetto rosso. Oggi è giornalista freelance, direttrice del settimanale TImmagazine e continua ad occuparsi di management e comunicazione per la cultura e il no profit con AzionaTI un progetto di cui è cofondatrice e project manager.

Luca Massaroli Markus Zohner Arts Company

Luca Massaroli, attore

LUCA MASSAROLI, ACTOR
Luca was born in Como in 1991, he discovered his passion for acting and arts since he was a child and deepened his skills by attending several theatre and music courses during the high school period. After getting his diploma, he decided to make his passion a job by attending some academic courses in Milan. He joined the historical theatrical company “I Guitti” run by the Micheletti family and he started to tour across Italy playing different shows. He got experience in the broadcasting and microphone field, appreciating more and more the voice as an instrument of communication and art. Since October 2015 he lives in London, the right place for international visibility and prestige and, from March 2016 he starts working for the Markus Zohner Arts Company based in Lugano.
LUCA MASSAROLI (ITALIANO)
Luca nasce a Como nel 1991 e sin dalla giovane età scopre la sua passione per la recitazione e l’arte e decide di approfondirla partecipando ad alcuni corsi di propedeutica teatrale e teoria musicale durante gli anni scolastici. Una volta completati i suoi studi, perfeziona la sua formazione presso diverse scuole professionali di Milano, tra cui CTA e Professione Doppiaggio. Si unisce alla storica compagnia teatrale “I Guitti” della famiglia Micheletti collaborando nelle varie tournée italiane. Inoltre, fa esperienza nel mondo della radio e del microfono apprezzando sempre più la voce come strumento di comunicazione. Da ottobre 2015, cerca di ampliare ulteriormente il raggio d’azione tearale stabilendosi a Londra, teatro di grandi palcoscenici e, da Marzo 2016 entra a far parte della Markus Zohner Arts Company con sede a Lugano.

Ayumi Togo Markus Zohner Arts Company

Ayumi Togo, cantante

Ayumi Togo, cantante
Ayumi studia con la professoressa Luisa Castellani. Nel 2009 ha vinto la borsa di studio della Rotary Foundation International e si è iscritta al Master of Arts in Music Performance presso Conservatorio della Svizzera italiana. Dopo essersi diplomata nel 2011 con il massimo dei voti e la lode, nell’ ottobre 2013 ha concluso il Master of Arts in Specialized Music Performance. Ha cantato come solista con diverse orchestre ed ensemble. Recentemente, nel 2010, nell’ambito del Festival WASABI di musica contemporanea della città di Lugano, ha eseguito cinque prime assolute scritte appositamente per lei, da altrettanti compositori svizzeri. Inoltre è stata invitata come solista dal compositore Xavier Dayer e direttore William Blank e ha partecipato alla turnée con Namascae Lemanic Modern Ensemble/ Ensemble contemporain del’Hemu ai concerti e al festival “Archipel” di Ginevra. Nel 2013 nel concerto conclusivo del Master of Arts in Specialized Music Performance, ha collaborato come solista con l’Orchestra della Svizzera Italiana diretta dal M° Marc Kissòczy.
Ayumi Togo, Sängerin
Zur Zeit studiert sie bei Professorin Luisa Castellani in Lugano. Im Jahr 2009 erhielt sie das Stipendium von Rotary Foundation International und schrieb sich für den Master of Arts in Music Performance im Conservatorio della Svizzera Italiana ein. Nach ihrem Abschluss im Jahr 2011 mit Bestnote und „la lode“, absolvierte sie den Master of Arts in Specialized Music Performance. Im Jahr 2010 trug sie fünf uraufgeführten Werke mit beachtenswertem Erfolg im Bereich des modernen Musikfestivals WASABI der Stadt Lugano vor, die eigens für sie von ebenso Schweizer Komponisten geschrieben wurden. Aufgrund ihres Erfolges wurde sie im Jahr 2012 als Solistin vom Komponist Xavier Dayer und dem Dirigent William Blank eingeladen, nahm an der Tournee mit dem Ensemble Namascae/ Ensemble contemporain de l‘ HEMU teil und sang in den Konzerten und im Festival „Archipel“ in Genf. Kürzlich stellte sie die Rolle von Female Chorus in der Opar „ The Rape of Lucretia“ von B. Britten mit dem Dirigent Arturo Tamayo dar. Im Juni sang sie als Solistin im „Messiah“ von Händel in Japan. Im Oktober spielte sie als Solistin mit dem von Marc Kyssòczy dirigierten Orchestra della Svizzera Italiana im Abschlusskonzert des Master of Arts in Specialized Music Performance mit. Im Jahr 2014 wurde sie vom Rotary Club in Hineji eingeladen und gab ihr Recital mit dem Pianist Prof. Sandro D’onofrio.

Lucia D’Anna, cellist and composer

Band :
Title : Lucia D'Anna, cellist and composer
Release Date : 12/02/2016
Label : , ,
Lucia D'Anna
Lucia is a young cellist and composer. She has been playing cello since she was a child. S he obtained her bachelor degree in Music performance in 2014 at Conservatorio della Svizzera italiana in Lugano and she is going to graduate in Master for Music Pedagogy in June 2016. She had different experiences in orchestra playing, contemporary Music and improvvisation. Since 2016, she is part of Markus Zohner Arts Company. Lucia loves travelling and get in touch with musical cultures from all over the world.
Lucia D'Anna (italiano)
Lucia è una giovane violoncellista e compositrice. Suona il violoncello da quando è piccola. Ha ottenuto il Bachelor in Music performance al Conservatorio della svizzera italiana nel 2014 e sta terminando il Master in Music Pedagogy nello stesso istituto. Ha avuto diverse esperienze in campo orchestrale, nella musica contemporanea e nell’improvvisazione. È entusiasta di poter collaborare con la Markus Zohner Arts Company. Lucia adora viaggiare e scoprire le diverse culture musicali del mondo.

Federica Napoletani, Cantante

Band :
Title : Federica Napoletani, CANTANTE
Release Date : 12/02/2016
Label : , ,
Federica Napoletani, singer
Federica Napoletani brilliantly graduated in piano and opera singing at the Conservatory “A. Boito” of Parma. She gradueted with honors in June 2014 at the Master of Arts in Music Performance in the singing class of Luisa Castellani at the Conservatorio della Svizzera italiana of Lugano. Federica is mainly devoted to the contemporary and ancient repertoire and she performs in Italy, Switzerland and Spain both as a soloist and in collaboration with several ensembles, including Studium Ensemble, Vox Altera, Odhecaton, Ensemble Imaginaire and the Ensemble Matka of Geneva. She sings during some of the most renowned of the ancient and the contemporary scene festivals including Ceresio Estate, Musica nel Mendrisiotto, 900/Presente, Cantar di Pietre, Invaghite Note, Settimanebarocche of Brescia, Festival Musiques & Sciences of Geneva, Longlake Festival in Lugano and Concert Season of the Teatro de la Zarzuela in Madrid.
Federica Napoletani, cantante (italiano)
Federica Napoletani si diploma brillantemente in Pianoforte e Canto lirico presso il Conservatorio “A.Boito” di Parma. Consegue con lode in giugno 2014 il Master of Arts in Music Performance nella classe di canto di Luisa Castellani presso il Conservatorio della Svizzera italiana di Lugano. Si dedica principalmente al repertorio contemporaneo ed antico esibendosi in Italia, Svizzera e Spagna sia in veste di solista che in collaborazione con diversi ensemble tra cui Studium Ensemble, Vox Altera, Odhecaton, Ensemble Imaginaire e l’Ensemble Matka di Ginevra. Canta per alcuni tra i più rinomati festival del panorama antico e contemporaneo tra cui Ceresio Estate, Musica nel Mendrisiotto, 900/Presente, Cantar di Pietre, Invaghite Note, Settimanebarocche di Brescia, Festival Musiques & Sciences di Ginevra, Longlake Festival di Lugano e la Stagione Concertistica del Teatro de la Zarzuela di Madrid.

Blood_Red_Riding_Hood_ Markus Zohner Theater Compagnie_logo goccia_Web_BIG

BLOOD RED RIDING HOOD: Gabriele Marangoni, musicista | Markus Zohner: C.U.T.! The Sense of life

Band :
Title : BLOOD RED RIDING HOOD: Gabriele Marangoni, musicista | Markus Zohner: C.U.T.! The Sense of life
Release Date : 25/01/2015
Label : , , , , , , , ,


La decima puntata di THE SENSE OF LIFE!
Nel contesto del suo progetto culturale triennale C.U.T.! la Markus Zohner Arts Company con il suo progetto radiofonico RADIO PETRUSKA – The Sense of Life, porta un incontro fra Gabriele Marangoni, musicista, e Markus Zohner.

Da Lugano a Milano, passando per Bellinzona e Losone. Dalla primavera del 2012 – data della prima performance, la prima BLOOD DROP – ad oggi il progetto BLOOD RED RIDING HOOD ha fatto molta strada, non soltanto in termini fisici – 17 blood drops – ma soprattutto sul piano artistico e concettuale. Si è voluto sperimentare, rischiare, osare, azzardare forme e linguaggi nuovi, a cui il pubblico non era abituato. Un taglio netto con l’arte, così come si è abituati a pensare: comoda, facile, riempitivo di spazi vuoti, magari da “infilare” tra un aperitivo e il dessert. Tanta strada è stata fatta, dunque. Ma tanta ancora aspetta di essere percorsa.

 

Il trailer dello spettacolo BLOOD RED RIDING HOOD:

 

 

Il 2015, in questo senso, rappresenta una tappa molto importante per il progetto. Nei mesi a venire, infatti, le singole drops realizzate e le loro registrazioni video e audio, verranno plasmate e adattate per divenire parte integrante di una rappresentazione teatrale che debutterà nella seconda metà del 2015.

BLOOD RED RIDING HOOD è innovazione continua di pensiero e di forme, gesto vivo, tagliente, energico sempre rinnovato, mai statico e ripiegato su se stesso. É un teatro che sperimenta, nella sua creazione e nella finale messa in scena. E proprio sul “prodotto finale” da realizzare ci si è concentrati pensando allo sviluppo di questa nuova fase del progetto per i mesi a venire. Dopo le esperienze delle drops degli scorsi anni, si è cristallizzata quindi l’idea di realizzare uno spettacolo multimediale, teatrale, audiovisivo. Si tratta di una meta importante per la Compagnia, che segna il passaggio ad una fase avanzata sul piano artistico, attraverso la commistione di linguaggi e forme artistiche nuove e innovative. Non sono da escludere, dunque, telecamere e obiettivi in scena, sul palco, parte costitutiva della rappresentazione, in vista di un progetto finale più ampio e condiviso. BLOOD RED RIDING HOOD si evolve. Diventa sperimentazione di forme e linguaggi espressivi sempre più nuovi.

Gabriele Marangoni ospite di Markus Zohner, a Lugano – i due parlano di Cappuccetto Rosso, sulle simbologie e i significati di una delle favole più importanti del nostro mondo culturale.

Gabriele Marangoni, musicista | Markus Zohner: C.U.T.! The Sense of life: IL SENSO DELLA VITA

THE SENSE OF LIFE è un progetto podcast di Radio Petruska.

Ecco le ultime puntate di THE SENSE OF LIFE:
Le prossime puntate di “THE SENSE OF LIFE” saranno scaricabili dalle date seguenti:
14/09/201409:00Marco Borradori, Sindaco di LuganoPadre. Donne. Politica.
Registrazione con pubblico
28/09/201409:00Peter Schiesser, Capo redattore AZIONEVerità. Giornalismo. Omertà.
Registrazione con pubblico
12/10/201409:00Nando Snozzi, artistaRabbia. Arte. Anarchia.
Registrazione con pubblico
26/10/201409:00Luigi Pedrazzini, Ex Consigliere di StatoCammino. Avi. Sollievo.
09/11/201409:00Patrizia Barbuiani, attrice, regista, scrittriceMorte. Risata. Conoscenza.
23/11/201409:00Filippo Genucchi, Signore delle NeviGhiaccio. Corsa. Delirio.
07/12/201409:00Carmelo Rifici, regista di teatroStorie. Pubblico. Novità.
21/12/201409:00Markus Zohner, uomo di teatroFine. Inizio. Futuro.
04/01/201509:00Alessandro Marchetti, uomo di teatroRicordi. Immaginazione. Teatro.
25/01/201509:00Gabriele Marangoni, musicistaSangue. Favole. Suono.
01/02/201509:00Werner Kropik, viaggiatore, documentaristaRitorno. Viaggi. Cambiamento.
15/02/201509:00Markus Zohner | Alan Alpenfelt, RADIO SCATENATAPrigione. Cattene. Colpa.
01/03/201509:00Anna Maspero, viggiatrice, scrittriceAvventura. Mondo. Donna.
15/03/201509:00Claudio Chiapparino, operatore culturaleBambini. Dio. Compito.
Servizio a domicilio! Vuoi che ti spediamo a casa le prossime puntate appena uscite? Mandaci il tuo indirizzo e-mail:

Il programma C.U.T.! The Sense of Life è un dialogo a cui tutti prendono parte. Gli interrogativi sono rivolti all’ospite, ma anche al suo interlocutore e a tutti gli ascoltatori. Tutto viene messo in gioco e si correre il rischio di non avere delle risposte. Il mistero della vita è come una lesione, che non può essere anestetizzata solamente per non percepirne il dolore; non porsi domande sul senso della vita significa rinunciare alla possibilità di comprenderla pienamente. È necessario osare, prendersi cura di questa ferita anche se può far male. Attraverso C.U.T.! The Sense of Life la ferita si trasforma in una feritoia, in un minuscolo varco che consente di affacciarsi sul proprio mondo interiore così da scrutare e indagare la parte più misteriosa e segreta di se stessi. C.U.T.! The Sense of Life è un Audio Art Project della Markus Zohner Arts Company e fa parte del progetto triennale culturale C.U.T.!.


RADIO PETRUSKA – LA NUOVA VOCE DALLA SVIZZERA ITALIANA La Markus Zohner Arts Company lancia un nuovo concetto di radio, in forma di podcast, scaricabili dal web, che si propone di esplorare i grandi temi dell’esistenza umana, di ricercare ragionamenti, riflessioni e una verità personale. RADIO PETRUSKA mette in discussione, ed è alla ricerca di ragionamenti, di riflessioni, di una verità personale, artistica e soprattutto umana in grado di arrivare al centro di questioni vitali per l’esistenza.

CUT! The Sense of Life web Radio Petruska1 1


Locandina CAPPUCCETTO INFRAROSSO Markus Zohner Arts Company A3

INFRARED RIDING HOOD: Cappuccetto Infrarosso

Band : ,
Title : INFRARED RIDING HOOD 2016 – la nuova produzione della Markus Zohner Arts Company
Release Date : 16/03/2016
Label : , , , , , ,

Da Lugano a Milano, passando per Bellinzona e Losone. Dalla primavera del 2012 – data della prima performance, la prima BLOOD DROP – ad oggi il progetto INFRARED RIDING HOOD ha fatto molta strada, non soltanto in termini fisici – 17 blood drops – ma soprattutto sul piano artistico e concettuale.
La Markus Zohner Arts Company di Lugano, nel contesto di C.U.T.! progetto teatrale culturale triennale, è lieta di presentare la sua nuova produzione teatrale: CAPPUCCETTO INFRAROSSO.

Uno spettacolo teatrale e musicale, radiofonico e assurdo, con due cantanti liriche, con un pittore brutale, con attori stellari, con una violoncellista vagante e con un compositore fuori di testa, con parole toccanti e con un lupo che è un po’ troppo sensibile.
Voci meravigliose, note che nascono sotto un arco, poesia che sprigiona colori, e colori che si tingono di parole.

Con: Patrizia BarbuianiALESSANDRO MARCHETTILuca MassaroliROBERTA NICOLÒLUISELLA SALANando SnozziMarkus ZohnerDavid Matthäus Zurbuchen
SOPRANI: Federica NapoletaniAyumi Togo
VIOLONCELLO: Lucia D’Anna
FISARMONICA: Gabriele Marangoni
COMPOSIZIONE: Gabriele Marangoni
CONCETTO, SCENOGRAFIA E REGIA: Markus Zohner
CON TESTI DI: Patrizia Barbuiani, Jakob e Wilhelm Grimm, Gabriele MarangoniROBERTA NICOLÒNando SnozziMarkus Zohner

CAPPUCCETTO INFRAROSSO

Uno spettacolo come non l’abbiamo mai fatto. Uno spettacolo come non esisterà mai più.
La drammaturgia ci ha lasciati, è volata via, si è alzata ad altri livelli: dove è la drammaturgia nella vita di ognuno di noi? Sì, la fine la sappiamo già. Mai sarà lieta. E per il resto? Una commedia infinita, con inizi, con fini, con lacrime e con risate, con tradimenti, uccisioni, seduzioni, sorrisi, brutalità, con intenzioni consce, subconsce e inconsce. 

CAPPUCCETTO INFRAROSSO

Le favole non esistono. Il modo migliore per farti obbedire è farti credere in una storia.
Per farti credere in una storia, il trucco più semplice e banale è quello di metterti paura.
Quando hai paura, tutti ti hanno in mano.
La paura è il contrario della libertà. Paura della malattia. Paura del buio. Paura della morte. Paura di chi ti potrebbe voler fare del male.
Mandare una bambina da sola in un bosco buio è grave. Mangiare una bambina indifesa è altrettanto grave. Ma far diventare tutto il mondo un unico bosco buio pieno di lupi è ancora molto più grave.
Paura. Del. Lupo.

CAPPUCCETTO INFRAROSSO

Storie, media, religioni, politica, partiti, economia. Tutti a raccontarci storie, per vaccinarci con i loro contenuti, per infonderci le loro teorie e, soprattutto, per farci credere nel loro significato che danno a tutto: la vita secondo il vangelo dell’economia, la realtà secondo il vangelo dei media, la morte secondo il vangelo di Luca. Tutti a farci credere le loro storie, le loro drammaturgie. Per riuscirci si usa il trucco più semplice e banale: metterci paura.
Paura. Del. Lupo.

CAPPUCCETTO INFRAROSSO

Ma: non cullarti nella certezza che la storia è semplice come te la raccontano. Ogni storia ha tante verità come ha tante persone che l’ascoltano.
Quello che viene detto, viene detto da te, spettatore.
Quale storia è semplice?
Dove sta la chiarezza?
Cos’è una storia, oltre la storia?

L’invisibile di Cappuccetto: la radiazione calorica, osservata nella banda elettromagnetica con la frequenza sotto il rosso.
Calore, lunghezza d’onda tra 700 nm e 1 mm.

CAPPUCCETTO INFRAROSSO

Prima assoluta: venerdì 18 marzo 2016, ore 20:30

Repliche: sabato 19 marzo, ore 20:30, domenica 20 marzo, ore 17:30

Teatro Foce, Via Foce 1, CH – 6900 Lugano

CAPPUCCETTO INFRAROSSO

ASSISTENZA ALLA PRODUZIONE:

Luca Bagiante
Elisabetta Preite

TECNICA AUDIO:

RADIO PETRUSKA, Studio XRaY, Lugano

FOTOGRAFIA E FILMMAKING:

Patrick Botticchio

LINEA GRAFICA:

Edy Ceppi

PRODUZIONE:

Markus Zohner Arts Company, Lugano, nel contesto di C.U.T.! progetto teatrale culturale triennale
Rivolto ad un pubblico adulto.

Con il sostegno di: Città Lugano, Repubblica e Cantone Ticino

 

Locandina CAPPUCCETTO INFRAROSSO Markus Zohner Arts Company A3

Follow Markus Zohner Arts Company’s board BLOOD RED RIDING HOOD on Pinterest.