Buongiorno futuro romanziere!

Siamo felici di poter pubblicare questo post: abbiamo appena terminato di concepire, di pianificare e di produrre un laboratorio annuale di scrittura creativa, con Patrizia Barbuiani e Markus Zohner.
Questo corso, che si estenderà su un arco di sette mesi, è un ibrido fra workshop in persona, e incontri online.

Crediamo che un vero insegnamento sia un processo che accade in un contatto reale fra persone. Per questo ci importava di poter offrire una decina di fucine, di workshop intensivi in gruppo, a Lugano-Castagnola.
Nello stesso tempo, negli ultimi mesi forzati dal lockdown per la pandemia COVID, ci siamo resi conto delle potenzialità che una collaborazione online può offrire. Abbiamo dunque integrato diciotto officine, incontri online durante i quali sarà possibile di procedere con riflessioni, critiche e spunti sui testi in processo di creazione.
Il tutto un pacchetto grande, completo che crediamo unico nella sua forma, nei contenuti e nella maniera di elaborare le materie.

Se ti interessa la scrittura, se hai sempre voluto scrivere, ma non hai mai osato, se hai iniziato degli scritti, ma non riesci a proseguire, se ti sei sempre voluto cimentare nella concretizzazione letteraria dei tuoi ricordi, delle tue fantasie, della tua immaginazione: vieni, parti in questa nuova grande avventura, insieme a noi!

Le iscrizioni sono aperte!​


Invitation to our fist important event of the year: launch of the art book Christine Zohner in Munich on January 25th, 2020

Good morning, painter of your destiny!

We would like to invite you to our first important event of the still very young year: We have produced an art book, which we’ll present in Munich in January 25th, 2020: Christine Zohner – The complete WORKS.
On 300 pages we show the complete works of over 500 paintings of the artist. The book has been printed in a limited edition of 400.

We would be delighted to welcome you at the book launch!

The book till 25 January 2020 can be preordered for the subscription price of 50,- € Euro.

We wish you a wonderful 2020, see you soon in Munich!

 

Further information: christine.zohner.com

 

 

Sieh dir diesen Beitrag auf Instagram an

 

…these are… Franz von Berg, my mother Christine Zohner and myself after one of the many sessions for photographing and registering all of her paintings. A beautiful book has been made, and will be presented on January 25th in Munich. If you are around, pass by! – For nearly a year, we have produced a big book, containing all of my mother’s paintings. Together with the graphic designer Edy Ceppi @donniedarko75 a book of over 500 pictures on 300 pages has been devised. It has been printed in a limited edition of 400 numbered books. The book CHRISTINE ZOHNER will be presented to the public in Munich / Germany on January 25th, 2020. For details please check at http://christine.zohner.com or http://zohner.com, or call +41796202362. Until 25/01/2020 the book will be available for a reduced price of 50 €, after this date it will be available for 65,- €. The book is without text (captions in english). —- Wir möchten Dich ganz herzlich zu unserem ersten grossen Event des neuen Jahres einladen: Wir haben ein grosses Kunstbuch produziert, das wir am 25. Januar 2020 in München vorstellen werden: Christine Zohner, Malerin. Auf dreihundert Seiten zeigen wir das Gesamtwerk der Künstlerin von über 500 Gemälden. Das Buch ist bis zum 25.1.2020 vorbestellbar zum Subskriptionspreis von 50 €, danach zum Vollpreis von 65 €. Auslieferung erfolgt ab dem 27.1.2020. https://sellfy.com/p/k3zkdc/ — Vorremmo invitarti al nostro primo grande evento del nuovo anno: abbiamo prodotto un libro d’arte che presenteremo a Monaco il 25 gennaio 2020: Christine Zohner. In trecento pagine mostriamo il lavoro completo di oltre 500 dipinti dell’artista. Il libro è stato stampato interamente in quadricromia, con una tiratura limitata di 400 esemplari numerati. Il libro può essere prenotato fino alla sua presentazione il 25 gennaio 2020 al prezzo di € 50,-, successivamente puo essere acquistato al prezzo intero di € 65,-: https://sellfy.com/p/0dur7u/ #christinezohner #RadioPetruska #ZohnerArts #Atheism #arts #painter #artist #artsbook #vernissage #buchvorstellung #painting #buchtaufe #ausstellung #kunstausstellung #münchen #munich #bayern #artsgallery #associazioneartisticapetruska

Ein Beitrag geteilt von Markus Zohner Arts Company (@markuszohner) am

Online la quinta puntata del nostro podcast: NEURONI A SPECCHIO E EMPATIA

Neuroni a specchio e empatia.
La quinta puntata della nuova stagione del podcast della Markus Zohner Arts Company:
LA CREAZIONE DEL MONDO | Io. La generazione dell’anima umana

Buona domenica, primato dai neuroni empatici!

Da oggi è disponibile per l’ascolto la quinta puntata della terza stagione
“La creazione del mondo | Io. La generazione dell’anima umana”:
Neuroni a specchio e empatia.

Il quinto ospite è il Prof. Luciano Fadiga, professore ordinario di Fisiologia umana presso l’Università di Ferrara e direttore del centro CTNSC@UNIFE dell’Istituto Italiano di Tecnologia.

Medico e neurofisiologo, Luciano Fadiga studia da anni il sistema nervoso per capire come facciamo a capire cosa fanno gli altri attorno a noi. Negli anni 90 ha scoperto assieme ai suoi colleghi di Parma un meccanismo cerebrale molto interessante: cellule nervose della corteccia motoria che si accendono ovviamente durante i movimenti propri, ma che fanno lo stesso quando si osserva qualcun altro fare la stessa cosa. Il loro nome neuroni specchio – mirror neurons in inglese – fu coniato per scherzo da Luciano, ma fu poi preso così tanto sul serio da essere citato oggi in circa 2.000.000 di pagine web.

In questa puntata andiamo alla radice della ricerca incontrando il Prof. Luciano Fadiga, colui che i neuroni specchio li ha scoperti, per porgli domande sul futuro dello studio del cervello.

Empatia:le fondamenta su cui si basa l’esistenza dell’umanità.

Neuroni a specchio:l’interfaccia fra te e me.

Ascoltandomi dici quello che dico io.Guardandoti faccio quello che stai facendo tu. Camminando ti faccio camminare, sorridendomi mi fai sorridere.

Sarà possibile estendere il nostro cervello grazie alle nuove tecnologie? Quali sono e quali saranno le possibilità di espanderne le capacità o di intervenire per curarlo? È possibile pensare al cervello come sistema di interfaccia fra cognizione, intelligenza, conscio e computing?

Metti le cuffie, schiaccia play, ascolta…

… e scrivici cosa ne pensi!

 

Per ascoltare tutte le altre puntate, passate e nuove, seguici su iTuneso su qualsiasi altro podcatcher come Spreaker, Overcast, Himalaya, Podcast Addict, Pocket Casts, Apple podcasts, o simili.*

*Per qualsiasi domanda in merito, contattaci: supernova@zohner.com

Arrivo San Pietroburgo: Markus Zohner, La riscoperta dell’antica Via dell'ambra

Per avventurieri, sognatori ed esploratori! “A piedi da Venezia a San Pietroburgo”

Buongiorno, e una splendida domenica invernale!

Quante cose succedono in un solo anno – ricordando i giorni di quel dicembre 2018, l’eternità sembra essere passata e con essa l’infinito dei momenti, dei pensieri e degli eventi. Speriamo che tu sia rimasto -o diventato- sano e di buon umore!

In questo anno abbiamo realizzato grossi progetti: libri, tournée, podcast e l’inizio di una nuova produzione che uscirà nell’aprile 2020.

Il primo libro di quest’anno è stato Escaping Chas and earlier Poems, scritto dal nostro grande amico, il poeta William Spettigue. William ha lavorato al suo romanzo Escaping Chas per oltre trent’anni e siamo lieti di essere stati in grado di documentare il suo lavoro e averlo reso disponibile per i lettori interessati. Il libro, che è stato pubblicato a marzo in un’edizione limitata di 250 copie, può essere ordinato direttamente da noi.

Oltre agli spettacoli, soprattutto in Svizzera, a luglio 2019 siamo stati invitati dal Joint Research Centre della Commissione Europea con la nostra produzione RADIO FRANKENSTEIN al Festival Pohoda di Trenčín, in Slovacchia, uno dei più grandi festival di musica e arte in Europa. Un festival meraviglioso con un pubblico giovane e molto interessato e un’importante collaborazione con il JRC. Ecco il trailer, e alcune foto!

Attualmente, il podcast della terza serie di incontri con gli scienziati: La creazione del mondo vengono pubblicati bisettimanalmente. Abbiamo incontrato ricercatori di neuroscienze, informatica e filosofia per passare sette giorni con loro e parlare di Io. La generazione dell’anima umana. Ti puoi abbonare a Markus Zohner Arts Company – Il podcast tramite Apple podcast e qualsiasi altro podcatcher.

Infine, abbiamo prodotto un grande libro d’arte che sarà presentato a Monaco di Baviera il 25 gennaio 2020. Maggiori informazioni al riguardo a breve.

E ci stavamo quasi per dimenticare: se li ordini in questi giorni, otterrai il racconto di viaggio Alla riscoperta dell’antica Via dell’Ambra di Markus Zohner e Il canto degli antenati di Patrizia Barbuiani consegnati in tempo e senza spese postali, come sempre.

A presto e una buona fine d’autunno!

Arrivo San Pietroburgo: Markus Zohner, La riscoperta dell’antica Via dell'ambra

Für Abenteurer, Träumer und Entdecker! “Zu Fuss von Venedig nach St. Petersburg” von Markus Zohner

Guten Morgen, und einen wunderbaren Wintersonntag!

Wieviel geschieht in nur einem Jahr – erinnert man sich zurück an diese Tage im Dezember 2018, scheinen Ewigkeiten vergangen zu sein, Unendlichkeiten von Momenten, Gedanken, Ereignissen. Wir hoffen, Du bist gesund geblieben oder geworden in all’ der Zeit, und guten Mutes!

Wir haben einige grössere Projekte realisiert dieses Jahr: Bücher, Gastspielreisen, Podcasts, und den Entwurf einer neuen Produktion, die im April 2020 herauskommen wird.

Das erste Buch dieses Jahres war “Escaping Chas and earlier Poems” unseres grossen Freundes, des Dichters William Spettigue. Über dreissig Jahre hat William an seinem Roman in Versen “Escaping Chas” gearbeitet, und wir freuen uns, dass es uns möglich war, sein Werk zu dokumentieren und interessierten Lesern zugänglich zu machen.
Das Buch, das im März in einer limitierten Auflage von 250 Exemplaren erschienen ist, kann direkt bei uns bestellt werden.

Neben Vorstellungen vor allem in der Schweiz, sind wir im Juli 2019 auf Einladung des Joint Research Centre der Europäischen Kommission mit unserer Produktion RADIO FRANKENSTEIN ans Pohoda Festival in Trenčín in der Slowakei, eines der grössten Musik- und Kunstfestivals Europas gereist. Ein wunderbares Festival, junges, sehr interessiertes Publikum, und eine wichtige Zusammenarbeit mit dem JRC.
Hier der Trailer, und hier einige Photos!

Zur Zeit werden jeden zweiten Sonntag die Podcasts unserer dritten Serie von Begegnungen mit Wissenschaftlern: „La creazione del mondo – Die Erschaffung der Welt” veröffentlicht. Wir haben Forscher aus dem Gebiet der Neurowissenschaften, der Informatik und der Philosophie getroffen, um mit ihnen sieben Tage lang über „Das Ich – die Erzeugung des menschlichen Bewussteins“ zu sprechen.
Markus Zohner Arts Company – Il podcast (auf italienisch) kann durch Apple Podcasts und über jeden Podcatcher abonniert werden.

Last but not least, haben wir ein grosses Kunstbuch produziert, das am 25. Januar 2020 in München vorgestellt werden wird. Mehr hierzu ein einer eigenen Mail in Kürze.

Und, fast hätten wir es vergessen: wenn Du noch in diesen Tagen bestellst, bekommst Du unser Freiheits-Reise-Wander-Europa-Venedig-St. Petersburg-Bernsteinstrassenbuch rechtzeitig und wie immer versandkostenlos zugestellt.

Bis bald, einen frohen Winter!

Il corso intensivo di Markus Zohner sulla ricerca della propria creatività, sul linguaggio del corpo e la comunicazione LA CREATIVITÀ DELL’ATTIMO si è svolto al Ex Macello di Lugano. Una settimana di ricerche sulle tecniche di improvvisazione teatrale, del corpo, della voce, del movimento.

Z>ACT 2020 dal 27 al 31 luglio a Lugano! LA CREATIVITÀ DELL’ATTIMO – CORSO INTENSIVO CON MARKUS ZOHNER

Sono aperte le iscrizioni:

Z>ACT 2020 dal 27 – 3 luglio a Lugano

LA CREATIVITÀ DELL’ATTIMO – CORSO INTENSIVO CON MARKUS ZOHNER

RICERCA DELLA PROPRIA CREATIVITÀ, SUL LINGUAGGIO DEL CORPO E LA COMUNICAZIONE, CON MARKUS ZOHNER

Questo corso è adatto a tutte le persone interessate al teatro, principianti e non che svolgono qualsiasi professione e si basa sulla ricerca della propria creatività, sul linguaggio del corpo e la comunicazione.

Ogni partecipante svilupperà attraverso la tecnica dell’improvvisazione teatrale e il movimento corporeo una base e una comprensione del lavoro dell’attore.

Attraverso esercizi pratici di concentrazione, ritmo, abilità, percezione del tempo e dello spazio si raggiunge una maggiore padronanza del proprio corpo e della propria presenza individuale che verranno guidate in improvvisazioni individuali, a due o tre persone, a gruppi.

Partendo dal puro e semplice movimento, dalla ricerca di uno stato espressivo e passando poi alla parola si svilupperanno personaggi che daranno vita a storie drammatiche, comiche, assurde.

Qui trovi tutte le informazioni sul corso e sull’iscrizione!

Per qualsiasi domanda scrivici a supernova@zohner.com

A domenica prossima, ti manderemo una mail con la terza puntata del nostro podcast!
Qui trovi la programmazione completa.

Cosa ti muove? Il cervello umano. Prima puntata della nuova stagione del podcast della Markus Zohner Arts Company

Buongiorno bevitore di intelletto!

Da oggi puoi ascoltare la prima puntata della terza stagione “La creazione del mondo | Io. La generazione dell’anima umana”.

Abbonati al nostro podcast! Cerca “Markus Zohner Arts Company” su

iTunes SpreakerOvercastHimalayaPodcast AddictPocket CastsApple podcasts, o su qualsiasi altro podcatcher.

Il primo ospite è il Prof. Dr. med. Dr. phil. Alain Kaelin, Neurologo, Direttore medico e scientifico del Neurocentro della Svizzera Italiana,* Istituto di Neuroscienze Cliniche della Svizzera Italiana, Ospedale Civico di Lugano e professore ordinario presso l’Università della Svizzera italiana.

Che cosa bisogna fare per pensare? Il primo a rispondere alle cervellotiche domande di Markus per Radio Petruska è il Prof. Kaelin, che senza esitazione risponde: “Serve il cervello!”, che sebbene sia piccolo (il suo peso è di 1,5Kg), è l’organo più complesso di tutti. Basti pensare alla Via Lattea. Nella nostra galassia ci sono 200 miliardi di stelle e nel nostro cervello ci sono 100 miliardi di neuroni”. Quindi, il numero di neuroni in due cervelli equivale alla quantità di stelle in una galassia.

Chi sei? Chi è questa persona? Come fa quel corpo di ossa, muscoli, pelle e liquidi ad essere mosso, a muoversi? Come funziona il coordinamento tra visione, percezione, tatto con la contrazione di muscoli, per creare azione e movimento nello spazio, per afferrare e spostarsi? Come fa il cervello, da migliaia di impulsi, coordinando e controllando migliaia di muscoli in un equilibrio labile, a creare un’azione concreta, che la fa sembrare conscia?

La serie “La creazione del mondo” è stata pubblicata gratuitamente con Radio Petruska nel podcast della Markus Zohner Arts Company.

Buon ascolto, buona domenica

!Per qualsiasi domanda in merito, contattaci:* supernova@zohner.com

Puoi ascoltare il nostro podcast qui:Apple PodcastsCastbox Radio PublicTuneInStitcher RSS FeedPocket CastsOvercast Sprecher Deezer

 

Solstizio, giornate di luce!

Un mese fa, il 24 maggio 2019, la grande teatrante svizzera Vania Luraschi ha ricevuto il Premio Svizzero di Teatro in occasione della sesta edizione dell’Incontro del Teatro Svizzero. La sua vita è interamente dedicata al teatro per un pubblico giovane e alla scena teatrale indipendente in Ticino, e con la sua bravura, con il suo amore, con professionalità ed insistenza è riuscita a creare un mondo intero di teatro in Ticino.

Markus ha avuto la grande fortuna di poterla intervistare per RADIO PETRUSKA, per la serie podcast LA CREAZIONE DEL MONDO Arte | Scienza | Vita.  In questo incontro, Vania racconta la storia del teatro in Ticino, una storia che appare un po’ buia e triste, finché lei stessa, dopo i suoi viaggi e i suoi studi all’estero, nel 1977 porta a Lugano il primo festival del teatro: “La Giostra del Teatro”. Ascolta qui.
Stiamo impacchettando tutto e tutti: fra due settimane partiamo, una compagnia di dieci, per presentare RADIO FRANKENSTEIN (il 12 e il 13 luglio) al Pohoda Festival a Trenčín in Slovacchia! Per i tre giorni del festival, 30’000 persone occuperanno un vecchio aeroporto militare 120 Km all’est di Bratislava per una grande festa di musica, arti, danza e teatro. Gli spettacoli di RADIO FRANKENSTEIN presso il Pohoda Festival saranno realizzati in collaborazione con la Commissione Europea.
Stiamo aggiornando sito e social media, presto ci saranno più informazioni!
Hai già riservato il tuo posto nel nostro corso estivo di teatro? Ce ne sono ancora alcuni disponibili – non aspettare troppo!Goditi queste giornate meravigliose, a presto!

Estate!


Siamo sicuri che inizi a star meglio. Anche per noi un periodo di estremo lavoro si sta solidificando, la materia da mille particelle si sta formando in concretezza e i risultati iniziano ad intravvedersi all’orizzonte.
Diversi progetti grandi internazionali saranno realizzati nelle prossime settimane e mesi. L’impresa che ci assorbe di più in questo momento è la collaborazione con l’Unione Europea, per portare il nostro spettacolo RADIO FRANKENSTEIN ad un grande Festival in Centro Europa, nella prima metà di luglio. Nella prossima lettera ti diremo di più: i nostri collaboratori stanno preparando adesso comunicazioni, articoli, foto e video.

Il libro meraviglioso di Patrizia Barbuiani IL CANTO DEGLI ANTENATI è stato presentato a Lugano – e RADIO PETRUSKA ha registrato la presentazione per te! Per essere sicuro di avere con te la giusta lettura estiva, ti conviene ordinarlo subito! Lo riceverai comodamente a casa, le spese di spedizione le paghiamo noi per te!

Si sta anche concretizzando un libro artistico, che sarà pubblicato dalla nostra casa editrice PETRUSKA EDITIONS. Un lavoro immane per un libro grande, fra riproduzione di quadri, fotolitografia, grafica, archiviazione ed editing. Anche per questo: ti daremo presto delle nuove!

E, non per ultimo: sono pronte per essere pubblicate le puntate radiofoniche LA CREAZIONE DEL MONDO – IO: LA GENERAZIONE DELL’ANIMA UMANA!
Il nostro staff sta preparando la pubblicazione sul sito radiopetruska.com, ma sopratutto sulla nostra applicazione, la quale, per quest’occasione, sta per essere rinnovata ed attualizzata. Mille piccoli passi che consumano tempo, attenzione, risorse. Ma, ce la stiamo facendo: appena tutto è pronto, te lo diciamo!

Hai già riservato il tuo posto nel nostro corso estivo di teatro? Ce ne sono ancora alcuni disponibili – non aspettare troppo!

Ci rifacciamo vivi presto! Buon tutto!

BUONA FESTA DELLA SANTA SUPERNOVA!

Come ogni anno a questo punto festeggiamo la nostra Supernova – l’esplosione stellare che 4,5 miliardi anni fa ha fatto nascere il nostro sistema solare e, con esso, gli elementi e le molecole dei quali siamo fatti. Ha passato l’energia perfetta per noi al nostro Sole, ha dato la spinta ai nostri pianeti e ha sfornato le combinazioni chimiche dei nostri sassi, dei sali, dei carboni.
Siamo grati a quest’evento unico – unico perché importante per noi, ma nella sua frequenza più che quotidiano nell’Universo.
Ci inchiniamo davanti a quest’impulso enorme, ci inginocchiamo davanti alla morte, all’ultimo atto, distruttivo e spettacolare, del ciclo evolutivo di quella stella massiva. E balliamo e cantiamo in lode alla sua energia enorme, liberata attraverso la sua esplosione, che l’ha fatta diventare una stella rinascente così luminosa da splendere più di una intera galassia.
Supernova nostra! Ci hai dato tutto e ti siamo infinitamente grati per aver ricevuto da te molecole, energia e tempo, per aver la possibilità di godere di questo minuscolo momento di vita cosciente. Ti dobbiamo quest’attimo infinitesimamente piccolo che ci permette, per la duratura di un lampo, di aprire gli occhi sul mondo, su quello che siamo, su quello che é stato, sull’Universo.
E di poter creare – sempre essendo coscienti della piccolezza della nostra esistenza e di quella del nostro contributo. 
Santa Supernova! Ti siamo anche grati perché ci fai vedere le dimensioni giuste: che siamo una muffa su un pianeta con acqua abbastanza e temperature favorevoli per farci nascere, crescere e prolificare. Non siamo niente di speciale, anche se ci piace pensarlo, come ci piace poi dedurre da questo pensiero un poco arrogante che ci deve essere un’entità magnifica che ci ha voluti. Un’entità che poi ci fa torturare e uccidere un signore inchiodandolo a due legni in croce, il tutto per farci credere che esiste una vita eterna. Non c’è. Né entità. Né vita eterna.
Supernova! Oggi tutte le campane hanno cantato in tua gratitudine per averci regalato questa immensa fortuna: di poter vivere questo enorme, questo minuscolo attimo.

Aquista qui il nuovo romanzo di Patrizia Barbuiani fresco di stampa: Il canto degli antenati


IL CANTO DEGLI ANTENATI è più che un grande romanzo, è lo stupefacente ampliamento di un grande coro, o per meglio dire di un canone che sale da una tonalità all’altra e si dispiega dall’inizio della vita fino alla morte e viceversa, attraverso la filigrana polifonica delle trasparenti voci di Settimo e i suoi fratelli, dei suoi genitori e progenitori, incastonata in un passato che non ha mai smesso di esistere.
Rodolfo Bianchi
Il romanzo „Il canto degli antenati” è formato da due piani di scrittura, suddivisi, che si intercalano in modo progressivo. Un primo piano evolve con un testo redatto sotto forma di diario, composto dal protagonista della storia, che ripercorre la sua vita a ritroso. Un secondo piano redatto sotto forma di romanzo descrittivo situa la storia cronologica della famiglia del protagonista, una famiglia del sud Italia, emigrata per sopperire alla fame e per cercare lavoro in Svizzera e sulle sue vicissitudini per ambientarsi nel nuovo paese. 

Titolo:        Il canto degli antenati
Autrice:     Patrizia Barbuiani
Copertina: flessibile
Pagine:      340
Prezzo:      28,- Franchi
ISBN:         9788898018574
Editore:     edizioni ulivo



Lo sviluppo si articola con due tempi contrapposti, la vita dell’uomo che va dalla morte alla nascita e quella della famiglia che si sviluppa dalla nascita alla morte. In questi due sistemi il lettore inquadra a poco a poco un tempo che sta sopra al sistema, come due ingranaggi che girano in due direzioni differenti e nello stesso tempo, incastrandosi, permettono all’orologio di funzionare e battere i secondi in maniera ottimale. Si scopre così pian piano il punto in comune delle due visioni, quello personale del protagonista narrato in prima persona e quello degli eventi vissuto dai suoi familiari e riletto nella loro ottica.

Sullo sfondo della storia personale la “storia”, che funge da cornice, che si dipana dall’inizio del secolo scorso per arrivare ai nostri giorni.

Il protagonista Settimo, un vecchio e famoso cantante d’opera malato e ridotto su una sedia a rotelle si è rifugiato in un prestigioso Kurhaus in Svizzera. La sua vita è ormai allo stremo e la malattia lo ha incattivito. Non vuole rassegnarsi ad accettare la morte. E’ ritornato alla valle della sua fanciullezza, alla montagna che sovrasta il villaggio, alla gente da cui è fuggito. Durante le cure si accorge che le acque gli stanno ridando le forze, che il trattamento non solo favorisce la guarigione dalla malattia, ma lo porta a poco a poco a ringiovanire. L’aver bevuto a quella fonte primordiale gli permette di rivivere il passato ormai seppellito, di ridimensionare il suo futuro, di ritrovare la speranza, ma soprattutto gli permette di riacquistare quel suo strumento magico ormai perduto, la sua voce.

Dal Sud Italia, a cavallo fra due secoli, Camilla decide di sfidare la sua terra e le sue ancestrali paure e di tentare il viaggio della fortuna, il viaggio che darà la svolta a una vita di stenti e di dolori. Abbandona con i suoi figli il paese natio e si inoltra verso il nord, verso la terra promessa, per costruire un futuro diverso per sé stessa e per i suoi figli. Si dipanano le sue vicissitudini e quelle degli altri protagonisti, si risale alla nascita dell’ultimo figlio che diventerà un cantante d’opera famoso in tutto il mondo. Un grande affresco di figure che lottano per crearsi uno spazio vitale, una ragione di esistere, un barlume di felicità.



barbuiani.com

Buona domenica, anno nuovo!

Il 2019 sarà l’anno dei libri: oltre la concezione di un nuovo progetto triennale e la produzione di un nuovo spettacolo (prima assoluta: 8 novembre 2019 a Lugano), stiamo lavorando sulla pubblicazione di una serie di libri. 

Come il teatro che diventa azione concreta, con un pubblico vero, vivo, reale, vorremmo far diventare pensieri, teorie, avventure parola concreta, stampata, esistente realmente. Immagini su carta, lettere nere su bianco.
Il primo volume della nuova serie verrà pubblicato il 1° luglio, appena abbiamo più informazioni, ti scriviamo!
Da subito sono aperte le iscrizioni per  Z>ACT 2019, dal 22 al 26 luglio a Lugano. Trovi le prime informazioni dettagliate su questa pagina. Il numero di posti è limitato.
Nel frattempo il presidente americano dichiarerà Stato d’Emergenza per ricevere il suo muro contro i poveri, l’Inghilterra si butterà in un abisso oltre l’Europa e il 2019 diventerà l’anno più caldo dall’inizio delle registrazioni meteo.
Speriamo che presto ci rivediamo!
Scrivici sempre, se hai delle domande, delle idee, dei dubbi, delle necessità. O se vuoi semplicemente salutarci. Ci fa piacere.
Buona domenica, buon anno nuovo!